Sabato, 27 Febbraio 2021
Italia

Respinta la richiesta di rendere automatica la pubblicazione integrale degli atti del Cts

Il governo aveva dato parere negativo sulla mozione dell'opposizione che punta alla pubblicazione "automatica, integrale e senza omissioni" dei verbali delle riunioni del Comitato tecnico scientifico

Deputati della Lega in aula

La Camera ha respinto con 241 voti contrari, 199 a favore e 5 astensioni la mozione Meloni, Molinari, Gelmini, Lupi e altri che chiedeva la pubblicazione "integrale, automatica e senza omissioni' dei verbali delle riunioni del Comitato tecnico-scientifico sull'emergenza sanitaria da Coronavirus, posto che tale pubblicità è necessaria all'esercizio dell'ordinario controllo politico-democratico da parte dei cittadini e dei loro rappresentanti".

Il Governo aveva dato parere contrario alla mozione. Come spiegato in Aula dalla sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento, Simona Malpezzi,  "Il governo ritiene adeguatamente garantita la trasparenza, con la costante pubblicazione dei verbali". 

Il Governo - ha spiegato Malpezzi - si è sempre assunto la piena responsabilità politica e giuridica di ogni decisione durante l'emergenza e, in particolare, durante il lockdown. Il governo ribadisce la massima considerazione alla esigenza di trasparenza" sui verbali del Cts, trasparenza "cui non si è mai sottratto in questi mesi", ha sottolineato il sottosegretario

"Il governo ha già scelto, lo scorso 4 settembre, di procedere alla pubblicazione dei verbali del CTS, decorsi 45 giorni di tempo dalla data della relativa riunione. Oggi sono pertanto disponibili sul sito web della Protezione civile, i verbali del Comitato dal 7 febbraio del 202, fino all'ultimo verbale n.100".

Secondo Vito De Filippo, capogruppo di Italia Viva in Commissione Affari sociali della Camera, la mozione delle opposizioni sui verbali del Cts nascondeva un retropensiero: servirsi di una discussione sulla trasparenza per tentare di cogliere in flagrante il governo in ipotetici errori di previsione e gestione della pandemia. "Si tratta di un capitolo importante - ha spiegato - perché uno dei problemi incontrati nella fase esplosiva della pandemia èstata l'opacità dei dati, le fake news. Ora è del tutto evidente che questa materia è ontologicamente collegata alle linee di pensiero dei negazionisti, dei No Vax. Sono questi mondi che hanno interesse a somministrare dati oscuri e anche imprecisi. È quindi molto importante che il governo discuta su questo tema. Questo perché siamo piuttosto il paese che ha reagito meglio, ha adottato iniziative di prevenzione e misure piu' efficaci nel contesto europeo. Dividere il Parlamento in chi ha un'esigenza di trasparenza e chi non ce l'ha, è un errore clamoroso. Se siamo interessati alla trasparenza, facciamo ancora di più per la trasparenza, ma evitiamo di fare propaganda attraverso mozioni-manifesto che servono solo per offrire materiale per qualche post o comunicato stampa".

I verbali del Cts, che cosa c'è scritto

La decisione di Palazzo Chigi di non rendere pubblici i verbali delle riunioni del comitato tecnico scientifico con i consigli di medici e scienziati al governo sulla gestione dell'epidemia di coronavirus aveva sollevato più di qualche protesta. La richiesta di desecretazione dei verbali del Cts era stata accolta dal TAR del Lazio lo scorso luglio, ma poi sospesa dal Consiglio di Stato.

Il governo solo lo scorso agosto aveva poi deciso di rendere pubblici gli atti.

I verbali, che potete scaricare in basso, sono alla base delle decisioni assunte dal governo con i vari Dpcm. La desecretazione dei documenti era stata sollecitata non solo dai partiti dell'opposizione ma anche dal Copasir, tramite il suo presidente Raffaele Volpi. 

I verbali del Cts

Nei documenti sono state oscurate le generalità e gli altri dati identificativi dei soggetti privati, anche societari, e dei prodotti sanitari di questi ultimi, allo scopo di contemperare le esigenze di trasparenza con quelle di riservatezza dei terzi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Respinta la richiesta di rendere automatica la pubblicazione integrale degli atti del Cts

Today è in caricamento