Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Coronavirus, riapertura differenziata per regioni? Fontana-Renzi (in tandem) contro Conte

Per il governatore della Lombardia la riapertura deve avvenire solo "quando il rischio del contagio si è concluso" su tutto il territorio nazionale. Il leader di Italia Viva preme per accorciare i tempi: "Il virus ci sarà ancora per un anno, bisogna conviverci"

"Aperture a scaglioni? Il rischio è di fare più danni che vantaggi". Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana critica il piano differenziato per zone annunciato in mattinata dal premier Conte. Per la riapertura si terrà conto anche "delle differenze fra le Regioni. E fra Nord e Sud" ha fatto sapere il presidente del consiglio in diretta facebook, rimarcando che la riaperuta sarà "graduale e sostenibile" che è necessario "marciare uniti" senza divisioni.  

Coronavirus, Fontana: "La Lombardia si avvicina alla zona di quasi tranquillità"

Fontana non ci sta. In Lombardia, ha assicurato il governatore in consiglio regionale, "la situazione sta gradualmente migliorando. Non siamo anora fuori dalla situazione di pericolo, ma ci stiamo avvicinando alla zona di quasi tranquillità, a una fase in cui ci auguriamo che il tasso di infezione sia abbassi, avvicinandosi allo zero".

La riapertura regionalizzata, ha aggiunto Fontana ospite di 24 Mattino, su Radio 24,  "è una riapertura monca, zoppa, che non consentirebbe un equilibrato sviluppo neanche alle regioni che aprono. C'è una tale interconnessione tra filiere produttive a attività commerciali che c'è il rischio che un'apertura a macchia di leopardo faccia più danni che vantaggi". 

Fontana non ha fretta di riaprire: "Non possiamo rischiare"

"Se si tratta del negozio di vicinato va benissimo - ha detto ancora il presidente della Lombardia  - ma la riapertura deve avvenire quando il rischio del contagio si è concluso o si sta avviando alla conclusione su tutto il territorio perché c'è il rischio che possa riprendere senza sapere da dove riparte. Noi non è che vogliamo riaprire rischiando, io ho sempre sostenuto che la riapertura deve essere subordinata alla sicurezza e credo anche che finché non si individuerà un vaccino dovremo convivere con questo virus". 

"Montagnier ha detto che secondo lui dopo un certo numero di giorni il virus scompare, speriamo che abbia ragione lui – ha affermato Fontana - se così non fosse dovremo imparare a conviverci perché non potremo per tutta la vita dividere l'Italia ed escludere le aree contagiate, e per convivere con il virus bisognerà assumere stili di vita diversi da quelli di adesso".

Renzi: "Al contagio zero manca un anno, bisogna riaprire subito"

L’idea di Conte non piace neanche al leader di Italia Viva Matteo Renzi. "Basta ideologie, ha ragione il vicepresidente della Commissione europea Timmermans sul Mes, ogni giorno che passa è un giorno perso, ogni settimana la nostra economia perde 10 miliardi e a pagare è la povera gente. Io dico di no alle aperture regionalizzate però non decido io. È un dibattito teorico. Credo che il contagio zero arriverà con il vaccino, quindi manca un anno. Il contagio zero, intendo, è quando non si potrà più ammalare nessuno. Ora il rischio è che l'epidemia riparta. Dobbiamo conviverci, allora diamo regole chiare, in fabbrica se ci sono tutte le protezioni allora riapri, sennò non riapri".

Queste le parole pronunciate dal senatore a  'Circo Massimo' su Radio Capital.  L’idea di Renzi è dunque quella di ripartire subito: "Diamo delle regole chiare come condizioni per la riapertura, ma dobbiamo riaprire. Purtroppo il virus ci sarà ancora per un anno e avremo dei danni pazzeschi. Diamo soldi alle aziende con la liquidità, aiutiamo chi non ce la fa ma ripartiamo", ha aggiunto Renzi sottolineando che "oltre all'emergenza sanitaria ed economica vedo un forte dramma in questi giorni ovvero che nessuno parla di scuola. Io ho provato a dire di riaprire e mi hanno chiamato irresponsabile. La didattica a distanza non è sufficiente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, riapertura differenziata per regioni? Fontana-Renzi (in tandem) contro Conte

Today è in caricamento