Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Corsaro, post contro Fiano: "Con le sopracciglia copre la circoncisione"

Bufera sul parlamentare del gruppo Misto, che su Facebook ha attaccato il deputato del Pd, facendo leva sulle sue origini ebraiche

 “Che poi, le sopracciglia le porta così per coprire i segni della circoncisione…”. E’ il post su Facebook del deputato Massimo Corsaro, del gruppo di Fitto accompagnato da foto del deputato Pd Emanuele Fiano, autore della proposta di legge all’esame della Camera per introdurre il reato di propaganda del fascismo che scatena la reazione sempre via social dei vertici del gruppo Pd a Montecitorio.

ROSATO: "PAROLE INDEGNE" “Le parole di Corsaro – ha scritto su Facebook il capogruppo Ettore Rosato- sono indegne: sono certo che lui non si offenderà se lo definisco razzista e fascista. Esprimo la solidarietà del Gruppo al collega Fiano”. “Si chiama antisemitismo. Massimo Corsaro è un deputato del gruppo di Fitto. A me – ha fatto eco su Twitter la vicepresidente del gruppo Alessia Morani- fa vomitare. Solo vomitare #apologiadifascismo”.

IL COMMENTO DI FIANO “Questo commento – ha commentato lo stesso Fiano – è di un deputato della Repubblica italiana. Gruppo Fitto. Si io sono circonciso ed ebreo. Orgogliosamente. Massimo Corsaro invece esprime oggi il peggio dell’antisemitismo di stampo fascista con questo post. Mi dispiace per mio padre e per tutti quelli che per via della circoncisione sono stati torturati, massacrati o uccisi. Mi dispiace che la mia battaglia culturale non sia stata abbastanza forte contro tutti questi. Non mi farete tacere”.

RENZI CHIEDE LE DIMISSIONI Dal canto suo, Renzi: “Spero che Corsaro si dimetta entro stasera se conosce ancora il significato della parola dignità. Da tutti noi un abbraccio affettuoso alla famiglia Fiano e alla comunità ebraica italiana. Un deputato di destra, Corsaro – scrive Renzi – ha insultato il nostro Lele Fiano facendo riferimento alla circoncisione. Per il fatto di essere ebreo, il papà di Lele è stato per mesi in un campo di sterminio dove il resto della sua famiglia è stata uccisa nelle camere a gas. Chi insulta Lele su questo insulta tutti noi, nessuno escluso. Diciamo forte: vergogna!”.

LA BOLDRINI SU TWITTER “Da Corsaro vergognose parole a sfondo antisemita tanto più inaccettabili perché dette da un parlamentare”. È quanto ha scritto su Twitter la presidente della Camera, Laura Boldrini.

LA DIFESA DI CORSARO "Nessun intento antisemita nel post pubblicato su Facebook contro Emanuele Fiano. Anzi, chi ha sollevato la polemica lo ha fatto in maniera strumentale. L'obiettivo del post era proprio il parlamentare del Pd a cui, "usando una sua fotografia, volevo dargli del 'testa di c...'". Massimo Corsaro, al centro di una dura polemica dopo un suo post su Facebook, spiega il significato delle sue parole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsaro, post contro Fiano: "Con le sopracciglia copre la circoncisione"

Today è in caricamento