rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024

Il Parlamento ci costa 784 milioni di euro l'anno: ecco il dossier

Alcune cifre? Oltre 120 milioni per i vitalizi, 784 milioni per stipendi e pensioni parlamentari, 400 milioni per gli stipendi dei consiglieri; 30 milioni per gli affitti ancora attivi di immobili degli ex presidenti Bertinotti e Fini

Fausto Bertinotti e Gianfranco Fini, quanto ci costate? Tanto, anche se da pensionati. Almeno secondo i calcoli dei grillini. Lo avevano promesso, “apriremo il Parlamento come una scatoletta di tonno”. Visti i proclami, le attese per il popolo dei 5 Stelle erano ai massimi livelli. E il tonfo, in alcuni casi, è stato fragoroso. Tuttavia il Movimento, raccolti alcuni cocci, persa un po’ di strada, in continuo affanno, si è messo a fare quello che sa far meglio: le pulci alla casta (compresa quella che oggi si gode da nonni i ‘giardinetti’). Con tanto di conti raccolti in un dossier sui costi della Camera dei deputati, riportato dal Corriere della Sera.it:

"Oltre 120 milioni per i vitalizi, 784 milioni per stipendi e pensioni parlamentari, 400 milioni per gli stipendi dei consiglieri. Poi 30 milioni di euro di affitti per gli immobili con gli uffici (10 stanze di proprietà della Camera) degli ex presidenti Bertinotti e Fini ancora attivi. E 9 milioni di euro di stampe di atti parlamentari, 110 milioni di assicurazioni per la vita, 4 milioni per l’acquisto di software. La Camera spende per stipendi e pensioni 784 milioni di euro l'anno di cui 280 solo di costi per il personale".

“In questi momenti di crisi, chi ha di più deve dare di più. Quasi due terzi del bilancio della Camera è destinato al pagamento di stipendi e pensioni a Montecitorio: una situazione insostenibile”, spiegano i parlamentari del M5S Riccardo Fraccaro e i Luigi Di Maio che hanno condotto l’indagine. Fraccaro, membro del Cap segretario dell'organismo e membro del Cap, il Comitato per gli Affari del Personale, quello che deve sottoporre all’Ufficio di Presidenza le proposte di modifica del trattamento dei dipendenti della Camera, denuncia “un muro di gomma contro la richiesta di trasparenza sugli stipendi dei dipendenti della Camera e una serie di privilegi che si continuano a sfornare esibendo tagli che hanno la sola funzione di blandire l'opinione pubblica”.

IN PARLAMENTO SI GUADAGNA 6 VOLTE I CITTADINI 'NORMALI'

MINISTRI E POLITICI NON VOGLIONO FAR SAPERE QUANTO GUADAGNANO

Dossier 5 Stelle:

Nel dossier del M5s si denunciano poi gli sprechi per inutili spese per beni e servizi: per l'affitto di immobili si spendono 30 milioni ed altri 42 milioni costa la gestione e la manutenzione ordinaria per i 4 ex alloggi dei vicepresidente e i 3 ex alloggi questori. Per la pubblicazione degli atti parlamentari, che potrebbe essere informatizzata, si spendono 9 milioni di euro l'anno: soldi inutili visto che i parlamentari hanno diritto ad un rimborso di 2.500 euro per l'acquisto di monitor, tablet, Pc. Ci sono poi le erogazioni ad enti esterni: 100 mila euro per il circolo di Montecitorio, 20 mila per il rettore della Chiesa San Gregorio Nazianzeno, 260 mila per l'Unione Interparlamentare. Altri risparmi si potrebbero ottenere intervenendo sui contributi alle assicurazioni dei parlamentari e tagliano di qualche punto percentuali alcune spese che, per esempio, sono di 7,1 milioni di euro l'anno per le pulizie, 3,8 per la gestione dei servizi informatici più altri 3,1 per la manutenzione software ed hardware, 3 milioni di euro per l'ufficio stampa.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parlamento ci costa 784 milioni di euro l'anno: ecco il dossier

Today è in caricamento