Benzina, in Italia i rincari maggiori

Lo riporta un'impietosa classifica dell'Economista: +18% in un anno. Nessuno come noi nel mondo. Al secondo posto l'Ungheria (+17%). E torna la tassa "sulle disgrazie"...

+18% in un anno. E' questo il dato che fa dell'Italia il paese in cui il costo della benzina è aumentato di più al mondo tra febbraio 2011 e febbraio 2012. A metterci in testa alla triste classifica è l'Economist sui dati raccolti da Automobile Association, Australian Institute of Petroleum, Natural Resources Canada, Japanese Oli Information Center e Thomson Reuters. Al secondo posto l'Ungheria con un aumento del 17%, la Polonia del 14% e la Lettonia del 13%. Un rincaro, quello italiano, che stacca di ben sei punti quello statunitense, sesto in classifica, dove la benzina è volata a 4 dollari il gallone ma l'aumento annuo si è fermato al 12%. Aumenti del 7% si sono registrati in Germania e dell'8% in Grecia. Guardando invece al prezzo in termini assoluti, l'Italia è al terzo posto con 2,3 dollari al litro. Prima di noi solo Norvegia con 2,58 dollari e Paesi Bassi con 2,32. 

Ma le tasse non diminuiranno… - Non bastasse la classifica dell'Economist, a peggiorare la situazione del caro benzina arriva la notizia del reinserimento della "tassa disgrazia", cancellata dalla Camera ma sulla quale la Commissione bilancio del Senato aveva posto un problema di copertura economica del decreto. La norma, infatti, stabilisce che il Fondo della protezione civile per le calamità naturali sia finanziato con un meccanismo automatico che preveder l'aumento dell'accisa regionale sulla benzina ogni volta che si usano le risorse del fondo.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Benzina a soglia 2 euro - Gli ultimi rincari dei prezzi raccomandati sulla rete carburanti che portano la situazione a nuovi record per la benzina, con punte di 1,998 nelle Marche anche se, dal primo aprile, la riduzione dell'addizionale regionale allontanerà la soglia dei 2 euro lasciando probabilmente il testimone a Liguria e Toscana dove ora, sempre per via del caro accise, siamo a 1,965. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 8 agosto 2020

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 4 agosto 2020

  • Anna e Andrea dopo Temptation: lui le fa una sorpresa bollente per festeggiare la convivenza (FOTO)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento