rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Crisi economica

Gli italiani non credono alla ripresa economica

Indagine Gfk Consumer Climate Europe sulle aspettative economiche, di reddito e di potere d'acquisto dei consumatori in 12 paesi dell'Unione europea e degli Stati Uniti: in Italia fiducia insussistente.

Fiducia nella ripresa economica? "Assolutamente no" rispondono gli italiani.

A poco sembrano essere servite le politiche del governo Monti per risollevare quantomeno il morale dei suoi cittadini. Almeno stando all'indagine Gfk 'Consumer Climate Europe' che offre una panoramica delle aspettative economiche, di reddito e di potere d'acquisto dei consumatori in 12 paesi dell'Unione europea e degli Stati Uniti.

Secondo la ricerca, con la nuova escalation della crisi finanziaria nel secondo trimestre, le stime sulla fiducia dei consumatori europei e Usa rispetto al futuro dell'economia, al proprio reddito e al potere d'acquisto variano a seconda della condizione di crisi dei rispettivi Paesi. 

MALESSERE "DI CRISI" - Si riscontra, quindi, un malessere diffuso soprattutto tra i consumatori dei Paesi maggiormente colpiti dalla crisi (Grecia, Spagna e Italia). Per quanto riguarda il nostro Paese, le aspettative economiche sono diminuite in modo significativo negli ultimi tre mesi. A marzo, l'indicatore era a -22.5 punti per crollare poi, fino a giugno, a -60.2 punti

ITALIANI SCETTICI - Le aspettative, infatti, sono minime per i consumatori italiani (-60.2 punti) e cechi (-57,1 punti). I valori più alti sono stati registrati in Francia (-8,2 punti), in Romania (-2,6 punti) e in Germania (3,0 punti). La media Ue è di -35 punti. In Usa l'indicatore è invece pari a 21,2 punti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli italiani non credono alla ripresa economica

Today è in caricamento