rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Grillo contro il Pd: "Violante è il miglior alleato di Berlusconi"

Dal suo blog il leader del Movimento 5 Stelle tuona contro l'ex presidente della Camera, definito il "saggio" del Cavaliere. "Un truffatore, riconosciuto tale, ha il diritto di non scontare la pena. Ci penserà il PD (menoelle), a salvargli le palle"!

Caso Berlusconi, Luciano Violante ha lanciato il suo lodo: e se la giunta per le elezioni del Senato sollevasse il caso alla Consulta? Come dire, la legge Severino rispetta o non rispetta il dettato costituzionale? Apriti cielo: appena pronunciate, in un’intervista al Corriere, le parole hanno fatto il botto. Soprattutto in casa Pd. Si perché la posizione dell’ex presidente della Camera si è posta in netto contrasto con quella ufficiale del Partito democratico. La stessa rilanciata da Epifani in tutte le salse, che siano giornali o Feste democratiche in giro per l’Italia: “Voteremo compatti per la decadenza di Berlusconi”. E se il Pdl si fa minaccioso, preannunciando inevitabili rotture? “Vorrà dire che si prenderanno la responsabilità di fronte agli italiani della caduta del governo Letta”. 

VIOLANTE – Questa la posizione ufficiale, con Violante che forse ha scoperto il velo di Maya, quel sottobosco di ipotesi a cui forse sta lavorando dietro le quinte anche il Pd: allungare il brodo per salvare la baracca allargata, le larghe intese. Le polemiche tuttavia non sono mancate, tanto che Violante è stato costretto a precisare: “Silvio Berlusconi ha il diritto di difendersi davanti alla Giunta del Senato come qualunque altro parlamentare, né più né meno. Occorre rispettare le regole anche per i nostri avversari. E’ molto facile applicare le regole solo per gli amici, è molto più complicato farlo per gli avversari”. E ancora, tanto per chiarire la propria posizione: “Non ho mai detto che la giunta ha il dovere di sollevare la questione davanti alla Corte costituzionale” ma “non bisogna fare di Berlusconi una vittima”. E in questo ha sottolineato l’importanza della “correttezza procedurale” del diritto alla difesa perché “la legalità ci impone di rispettare le regole anche verso i nostri avversari”. 

BERLUSCONI: DECADENZA O GRAZIA?

Il problema è che la via di Violante potrebbe allungare e di molto i tempi del dibattito. Una dilatazione procedurale che consentirebbe una boccata d’ossigeno a Berlusconi e al governo Letta. Per questo l’ira della base democratica, con i suoi mal di pancia sempre più intensi. E quella di Beppe Grillo che non ha tardato a palesarsi con tutta la sua irruenza. Il tutto, come sempre, veicolato attraverso il suo blog che ha dato spazio ad un post a firma di Maurizio Fontana dal titolo inequivocabile, “Violante il ‘saggio’ di Berlusconi”:

“Enti inutili, giornali inutili, deputati inutili, sono solo maggiori proventi alla casta. Il significato del loro mantenimento è tutto questo. Aumento sussidio ai mantenuti. Poi arriva Violante e dice che un pregiudicato, riconosciuto tale fino al terzo grado di giudizio, ha il diritto di difendersi. E in che modo deve farlo, dopo il terzo grado di giudizio, come, “signor” Violante? Forse organizzando camice nere che arrivano nei paesi ammazzando chi non la pensa come loro? Non dice, Violante, che questa persona ha il dovere di scontare la pena; uno che è arrivato, dopo anni e leggi a favore, ad essere riconosciuto colpevole? No. Dice che ha il diritto di difendersi. Un truffatore, riconosciuto tale, ha il diritto di non scontare la pena. Ci penserà il PD (menoelle), a salvargli le palle! Chiuderò la partita Iva e lavorerò solo in nero, parcheggerò nei posti per handicappati, non pagherò biglietti del treno o del bus, non esibirò documenti alle forze dell’ordine, sfonderò la sbarra quando entrerò in autostrada, non pagherò le bollette del gas e, quando mi sospenderanno la fornitura, li denuncerò per mancato servizio al cittadino. Paga V(i)olante, e tutto il cocuzzaio del PD (menoelle, ndr) che è solo capace di fare conteggi astrusi su chi è renziano e chi non lo è. Voi del PD (menoelle) siete solo poveri e piccoli ominidi, marci fino al midollo. Morti di burocratica politicità, insulsi e venduti; visionari. Ho più rispetto di uno del PDL. Voi del PD (menoelle) fate uno schifo che mai: pretendete di essere puri, ma siete più sporchi del bastone del pollaio. Siete coperti di merda. Quello che ci aspetta è solo colpa vostra. Ha ragione Berlusconi: è solo colpa VOSTRA. Loro le tenteranno tutte. Ma non passeranno! EVVIVA!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo contro il Pd: "Violante è il miglior alleato di Berlusconi"

Today è in caricamento