rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Decreto sviluppo

Voce per voce, ecco i provvedimenti per la crescita

Incentivi alle imprese, tagli dei cda delle società e dei dirigenti, Agenzia per l'Italia digitale: ecco tutte le novità

Dalla giustizia alla pubblica amministrazione al fisco alle imprese: incidono in molti e diversi settori gli interventi discussi oggi in Consiglio dei ministri per rilanciare la crescita economica nel paese e riuniti in un testo unico di 61 articoli e 70 pagine.

"Crescita e riduzione della dimensione e del peso dello Stato: questi sono i due motivi ispiratori del Cdm di oggi", ha detto il premier Mario Monti.

SCARICA QUI IL TESTO

FISCO - Arriva l'armonizzazione del trattamento fiscale tra polizze emesse da compagnie residenti e polizze emesse da compagnie estere che non pagano l'imposta annua dello 0,35%. In arrivo anche finanziamenti agevolati alle imprese che assumono giovani under 35 nei settori della green economy.

IMPRESE - Alle imprese operanti nelle fonti rinnovabili, messa in sicurezza del territorio, delle infrastrutture, degli edifici; biocarburanti; efficienza degli usi finali dell'energia e che assumono nuovi addetti è concesso un finanziamento a tasso agevolato a valere su un Fondo del ministero dell'Ambiente.

"Nel caso di assunzioni superiori a tre unità - si legge - almeno un terzo dei posti è riservato a giovani laureati con età non superiore a 28 anni. Per singola impresa richiedente, le nuove assunzioni devono essere aggiuntive rispetto alla media totale degli addetti degli ultimi 12 mesi. I finanziamenti di cui al presente articolo sono erogabili ai progetti di investimento sino a concorrenza della disponibilità del Fondo".

Il fondo avrà una disponibilità di 470 milioni per le quali si provvede ad aggiornare la finalizzazione delle misure del fondo rotativo.

DISMISSIONI - Con l'approvazione del dl dismissioni, viene istituito un fondo immobiliare al quale verranno conferiti "tutti" gli immobili pubblici, "sia dello Stato (comprese le caserme), sia degli enti territoriali (compresi quelli dei Comuni), affinchè siano "valorizzati e venduti".

Entro un mese si concluderà la parte iniziale della cessione di Fintecna, Sace e Simest alla Cassa Depositi e Prestiti, per un importo stimato in circa 10 miliardi. Queste entrate serviranno a ridurre sia il debito pubblico, sia quello dei titoli di Stato sia quello dei debiti della pubblica amministrazione.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Il governo taglierà i cda delle società pubbliche. Il numero dei componenti sarà portato a tre, due funzionari dei ministeri e un amministratore che potrà anche essere esterno. I primi effetti della spending review, con il taglio del 20% dei dirigenti della presidenza del Consiglio e del Ministero dell'Economia e del 10% per il restante organico delle due strutture.

GIUSTIZIA - Il filtro all'appello, in cui un giudice singolo valuta se un appello è palesemente inammissibile, è "una ricetta abbastanza semplice, che coniuga la necessità di assicurare garanzie con quella di snellire i processi".

Lo ha spiegato il ministro Paola Severino secondo la quale il provvedimento avrà la possibilità di incidere su una percentuale molto elevata di processi nel tempo. Un modo anche per incentivare lo sviluppo perchè "maggiore efficienza della giustizia significa maggiore crescita economica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voce per voce, ecco i provvedimenti per la crescita

Today è in caricamento