Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Di Maio risponde a Renzi: "Noi non candidiamo mazzettari tangentisti"

Luigi Di Maio (Cinque Stelle) su Facebook risponde all'ex sindaco di Firenze che aveva ironizzato sui deludenti risultati elettorali del movimento di Beppe Grillo

Non va giù al Movimento Cinque Stelle l'affondo di Matteo Renzi.

"Renzi dice che quattro Sindaci M5S di grandi città eletti in tre anni è troppo poco. E che di questo passo governeremo l'Italia 'tra 105 anni'. Spiegategli che noi stiamo candidando solo gente onesta e incensurata, non mazzettari e tangentisti. Ditegli che ieri gli hanno arrestato anche il Sindaco di Agrigento (renziano Pd). Tra un po' la direzione di partito la fanno a Regina Coeli". Lo scrive Luigi Di Maio (Cinque Stelle) su Facebook.

Nel corso dell'assemblea nazionale del pd, il premier Renzi aveva detto: "Il Movimento Cinque Stelle sta facendo questa trionfale marcia su Roma, in tre anni hanno preso tre capoluoghi di provincia, di questo passo in 105 anni prenderanno l'Italia. Basta avere un pò di pazienza e arriveranno anche loro". Matteo Renzi ha ironizzato così sui successi elettorali del movimento di Beppe Grillo mentre elenca i risultati ottenuti dal Pd che ai ballottaggi sono stati a suo avviso ingiustamente sminuiti visti i successi in tre regioni, Abruzzo, Piemonte e Sardegna e la conquista di 20 capoluoghi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio risponde a Renzi: "Noi non candidiamo mazzettari tangentisti"

Today è in caricamento