Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Di Maio cancella il confronto tv con Renzi: "Pd defunto, lui non è più il leader"

"Mi confronterò con la persona che sarà indicata come candidato premier da quel partito o quella coalizione". "Scappi?": la replica stizzita di Renzi

Luigi Di Maio cancella il confronto televisivo con Matteo Renzi fissato per domani sera a Di Martedì su La7. "Avevo chiesto il confronto con Renzi qualche giorno fa – scrive il candidato premier M5s in un lungo post su Facebook dedicato alle elezioni regionali in Sicilia – quando lui era il candidato premier di quella parte politica. Il terremoto del voto in Sicilia ha completamente cambiato questa prospettiva. Mi confronterò con la persona che sarà indicata come candidato premier da quel partito o quella coalizione".

"Il Pd – scrive Di Maio – è politicamente defunto. A quello che leggo oggi sui giornali in interviste di esponenti Pd, non sappiamo neanche se Renzi sarà il candidato premier del centro sinistra. Anzi, secondo le ultime indiscrezioni riportate dai media, a breve ci sarà una direzione del Pd dove il suo ruolo sarà messo in discussione. Il nostro competitor non è più Renzi o il Pd. Combattiamo contro l’indifferenza che genera l’astensione".

"Scappi?": la replica stizzita di Renzi

"Di Maio: hai scelto la data, la tv, il conduttore. E adesso scappi? Un leader non fugge. Ci vediamo domani da Floris a La7, ore 21.30". Lo ha scritto sui social il segretario del Pd, Matteo Renzi, replicando al candidato premier del M5S che ha deciso di annullare il faccia a faccia. Renzi ha aggiunto: "Oggi Di Maio scappa. Mi spiace per i miei figli pensare che gli italiani rischino di essere guidati da un leader senza coraggio".

Confronto indiretto con Di Battista?

Potrebbe essere Alessandro Di Battista, a quanto si apprende da fonti M5s, ad andare in tv a diMartedì al posto di Di Maio. Le stesse fonti sottolineano come quello tra Di Battista e Renzi non sarà un faccia a faccia ma un un "confronto indiretto" in cui i due saranno intervistati separatamente e in due momenti diversi.

"Da domani - conclude Di Maio - sono al lavoro per portare il MoVimento 5 Stelle tra quattro mesi davanti al Presidente della Repubblica per ricevere l'incarico di governo. Questo fine settimana vado a Washington per incontri al Congresso e al Dipartimento di Stato. Siamo il primo Movimento d'Europa e se alle regionali e alle comunali abbiamo oltre il 30% possiamo arrivare ben oltre alle politiche".

La reazione del Pd non tarda ad arrivare, per bocca del portavoce del partito Matteo Richetti: "È talmente ridicolo che ogni commento rovinerebbe questa commedia". "Spero che Floris mantenga il confronto. Al limite con una sedia vuota. Tanto non si noterà granché la differenza", scrive su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio cancella il confronto tv con Renzi: "Pd defunto, lui non è più il leader"

Today è in caricamento