Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Gregoretti, Di Maio al veleno contro Salvini: "Il M5s voterà sì al processo"

Convocata per oggi al Senato la giunta per le immunità parlamentari per esaminare l'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. Di Maio: "Fu azione personale di Salvini". Lega contro il leader M5s: "Piccolo uomo"

Sarà una lunghissima giornata. "Il blocco della Gregoretti non fu una decisione del governo ma solo del ministro dell'Interno Matteo Salvini... fu un' azione personale", quindi, "noi voteremo contro l'interesse pubblico prevalente". Così Luigi Di Maio, ospite di Porta a Porta. "Quando circa un anno prima, ad agosto 2018, bloccammo la Diciotti era perché l'Europa non ci ascoltava, facemmo la voce grossa e poi riuscimmo a ottenere la redistribuzione. Il 31 luglio dell'anno dopo la redistribuzione funzionava".

Il Tribunale dei ministri di Catania ha chiesto al Senato l’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini, contestandogli il reato di sequestro di persona. La vicenda è quella della nave Gregoretti: nel luglio scorso - quando Salvini era ancora ministro dell'Interno - 131 migranti soccorsi nel Mediterraneo erano stati trattenuti per diversi giorni a bordo della nave militare, poi arrivata al porto siciliano di Augusta.

Di Maio: "Gregoretti fu atto di propaganda"

"Il caso Diciotti fu un atto di governo - sostiene Di Maio - perché l'Ue non rispondeva e servì ad avere una reazione, che poi arrivò. Quello della Gregoretti, dopo un anno, fu invece un atto di propaganda, perché il meccanismo di redistribuzione era già rodato e i migranti vanivano redistribuiti in altri Paesi Ue. E' questa la differenza enorme tra i due casi, la differenza enorme tra la realtà e la bugia. Nelle ultime settimane di governo con la Lega si alzavano i toni anche per questo, perché qualcuno pensava più alla propaganda e a fare campagna elettorale che a governare".

E' convocata per oggi al Senato la giunta per le immunità parlamentari per esaminare l'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. L'accusa è che l'ex ministro dell'Interno abbia abusato dei suoi poteri privando della libertà 131 migranti a bordo della nave della guardia costiera italiana.

Salvini è accusato di aver "determinato consapevolmente l’illegittima privazione della libertà dei migranti, costretti a rimanere in condizioni psico fisiche critiche a bordo", scrivono i giudici. La Procura a settembre aveva ufficializzato la richiesta di archiviazione, ma aveva comunque trasmesso gli atti al Collegio per i reati ministeriali del Tribunale di Catania. Il tribunale dei ministri di Catania ha quindi espresso parere rispetto opposto al procuratore Zuccaro.

Lega contro Di Maio: "Piccolo uomo"

Matteo Salvini parla di "inchiesta vergognosa". 

"Il commento di Di Maio alla vicenda Gregoretti è da piccolo uomo. Più che l'onore potè la poltrona" rincara la dose il deputato leghista Nicola Molteni, sottosegretario all'Interno nel Governo Conte 1, commentando le parole del leader del M5s che ha annunciato nel corso di Porta a Porta su Rai Uno il voto favorevole del gruppo parlamentare stellato alla richiesta di autorizzazione a procedere avanzata dal tribunale dei ministri di Catania.

Le accuse di sequestro di persona per Salvini riguardano il caso Gregoretti. Equipaggio composto da militari italiani e 131 migranti furono costretti a stare per giorni in mare. C'erano 1 caso di tubercolosi, 1 di cellulite infettiva, 20 di scabbia. E un solo bagno. A luglio.

— Valentina Furlanetto (@valfurla) December 18, 2019

Migranti, quando la società civile è "più avanti" della politica

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gregoretti, Di Maio al veleno contro Salvini: "Il M5s voterà sì al processo"

Today è in caricamento