Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Saviano contro Di Maio: "Cerca i voti di chi vuole i migranti in fondo al mare"

Durissimo botta e risposta tra lo scrittore e il parlamentare del M5s

"A Roberto Saviano e a tutti quelli che criticano le mie parole sulle Ong che fanno da 'Taxi del Mediterraneo' dico che è finito il tempo delle ipocrisie, basta documentarsi per scoprire che è stata la stessa agenzia Frontex nel rapporto 'Risk Analysis 2017' a definire le imbarcazioni delle Ong dei 'Taxi'. Come spiega anche il quotidiano La Stampa stamattina". Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) non ci sta e contrattacca su Facebook, dopo le polemiche per le sue parole sui "taxi del Mediterraneo".

Durissima la replica di Roberto Saviano arrivata nel pomeriggio: "Luigi Di Maio – dice lo scrittore – mi accusa senza mezzi termini di essere corresponsabile, con il mio ‘buonismo’, dei crimini commessi sulla pelle dei migranti. Mi associa di fatto al Pd e al suo coinvolgimento in Mafia Capitale, perché di questo tratta Mafia Capitale: del business sui rifugiati, di cui mi sono occupato tra i primi attirando, inutile dirlo, l’ira del Pd".

"Se fossi uno di loro, un grillino o un piddino, lo querelerei. Ma non mi interessa – spiega Saviano – la politica politicante, dunque non lo farò. Quello che è certo è che Di Maio, con il suo intransigente ‘cattivismo’, parla e compiace, in breve cerca i voti, di tutti quelli che i migranti li vorrebbero morti in fondo al mare. Come nel Cile di Pinochet (o era il Venezuela?)". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saviano contro Di Maio: "Cerca i voti di chi vuole i migranti in fondo al mare"

Today è in caricamento