rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Politica

Napolitano ha già deciso: "Lascerà tra poco più di un mese"

Nei palazzi della politica i rumors circolano da mesi, ma negli ultimi giorni si sono intensificati. Il Presidente della Repubblica avrebbe già anche scelto la data: a fine 2014 dirà addio, al termine del semestre italiano di presidenza dell'Unione europea

Giorgio Napolitano sta per lasciare: non porterà a termine il suo secondo mandato. Il Presidente della Repubblica aveva chiarito già nel suo discorso d'insediamento davanti alle Camere (era il 22 aprile 2013) che non sarebbe restato al Quirinale fino al 2020. Nella sua testa Napolitano ha già anche scelto la data: a fine 2014 dirà addio, al termine del semestre italiano di presidenza dell'Unione europea.

Nei palazzi romani della politica i rumors circolano da mesi, ma negli ultimi giorni si sono intensificati. Uno degli editorialisti più attenti e autorevoli, Stefano Folli, su Repubblica spiega che Napolitano è sì soddisfatto della strada delle riforme intraprese dal Governo, ma è forte la delusione per il mancato accordo sulla legge elettorale, su cui aveva invitato i partiti a un impegno concreto sin dai primi giorni del suo secondo mandato. Ora il presidente, come ultimo importante atto politico, vorrebbe riuscire a mettere il suo autografo almeno sotto la nuova legge elettorale.

A giugno il Presidente della Repubblica festeggerà i 90 anni. La sua carriera politica copre più di mezzo secolo. È stato eletto alla Camera dei Deputati per la prima volta nel 1953. Giorgio Napolitano sente in parte ancora "il dovere di restare", ma ormai sente di aver superato anche lo scoglio più duro, e da lui ritenuto più ingiusto: l'interrogatorio sulla presunta trattativa Stato-mafia.

Il vero problema è che i partiti sono completamente impreparati di fronte alle ormai sicure dimissioni. Non ci sarebbe allo stato attuale delle cose un nome condiviso sul quale fare convergere i voti. Il premier Matteo Renzi avrebbe chiesto al Presidente della Repubblica di attendere fino all'inaugurazione di Expo 2015, ma le tensioni tra i partiti, e la decisione di non voler essere lui in alcun modo a sciogliere eventualmente per un'altra volta le Camere, fanno pensare che tra poco più di un mese Giorgio Napolitano si dimetterà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napolitano ha già deciso: "Lascerà tra poco più di un mese"

Today è in caricamento