rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Il divorzio

"Troppi 100mila euro al giorno a Veronica": Silvio fa ricorso

Secondo la sentenza di divorzio Berlusconi deve pagare 36 milioni di euro all'anno alla Lario. I legali del leader Pdl: "Fuori da ogni logica"

Silvio Berlusconi ha fatto ricorso in appello contro la causa di divorzio dalla ex moglie Veronica Lario. La notizia è stata anticipata questa mattina da La Stampa.

Definendola una decisione abnorme e "fuori da ogni logica", gli avvocati di Berlusconi sono tornati all'attacco, depositando l'appello contro la sentenza di separazione.

La sentenza condanna il Cavaliere a pagare alla sua ex moglie 100mila euro al giorno per complessivi 36 milioni all'anno per garantirle "un tenore di vita analogo a quello goduto durante la convivenza". In cambio Veronica rinunciava alla villa di Macherio, del valore stimato di 78 milioni di euro.

Secondo quanto si apprende da fonti legali si terrà nelle prossime settimane l'udienza davanti ai giudici della sezione Famiglia della Corte d'appello civile di Milano, presieduti da Monica La Bianca, per decidere se sospendere o meno l'assegno di mantenimento da tre milioni al mese.

La sentenza la nona sezione del Tribunale di Milano ha disposto per la ex 'premiere dame' un 'mantenimento' complessivo di 36 milioni all'anno per assicurarle un tenore di vita analogo a quello goduto durante la convivenza.

In cambio la signora Lario rinunciava alla villa di Macherio e all’addebito della separazione "per colpa" dell'ex marito. Una sentenza su cui ancora una volta i due ex coniugi Berlusconi hanno cercato, fallendo di nuovo, un accordo e che ora il leader del Pdl, tramite i suoi legali, ha impugnato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Troppi 100mila euro al giorno a Veronica": Silvio fa ricorso

Today è in caricamento