Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Leghisti indignati per i manifesti di Efe Bal: lei risponde con il dito medio

La trans più famosa d'Italia, da tempo vicina alle posizioni del Carroccio, risponde così alle accuse della "base" leghista

Non ha certo scelto il silenzio Efe Bal, la trans più famosa d'Italia, di fronte alle accuse di vari esponenti della "base" leghista. La storia: Efe Bal è da tempo vicina alla Lega Nord, soprattutto in merito al referendum per l'abolizione della Legge Merlin, su cui Salvini ha raccolto le firme.

Recentemente sono apparsi manifesti "autopromozionali" di Efe Bal seminuda, con un grande fazzoletto verde col Sole delle Alpi a coprirle il seno.

La cosa ha scatenato la rabbia di molti esponenti del Carroccio. Uno tra tutti, l'ex parlamentare piacentino Massimo Polledri, noto per le sue posizioni intransigenti sulla difesa della famiglia tradizionale e dei valori cattolici. "Mi offende che si sfrutti il simbolo che ho messo a mio figlio di due anni", ha detto Polledri.

E lei ha reagito rendendo noto tra l'altro uno scambio di sms con Salvini, per dimostrare che nella Lega ha molti amici, tra cui il leader. In una occasione, Efe Bal ha scritto: "Spero che ciò che dico e faccio, pur per un po' di ironia e simpatia, non ti disturba".

E poi è arrivata la risposta di Salvini: "Ma figurati che disturbo. Semplicemente una battaglia comune portata avanti con metodi diversi, ma utili entrambi. Ciao Efe!". E poi un'altra foto, pubblicata su Facebook, con la didascalia: "Un gesto vale mille parole. Amo Matteo Salvini. Ho tanti amici nella Lega". E lei col dito medio alzato, per i "leghisti indignati". (Da MilanoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leghisti indignati per i manifesti di Efe Bal: lei risponde con il dito medio

Today è in caricamento