rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Ultime mosse

Quirinale, Berlusconi riunisce gli azzurri e domani a Roma vertice con Salvini e Meloni

Il Cavaliere ad Arcore incontra gli esponenti di Forza Italia. Ultimi colloqui prima di sciogliere la riserva. Il piano b del leader del Carroccio: "Farò una o più proposte assolutamente di alto livello"

I giochi sono fatti, o quasi. Ultime ore prima della decisione finale e pedine roventi sullo scacchiere per la partita più importante: quella del Quirinale. Silvio Berlusconi domani, sabato 22 gennaio, sarà a Roma per incontrare i leader di Lega e Fratelli d'Italia. Salvini e Meloni.

Il vertice servirà al Cavaliere per trarre le conclusioni: ufficializzare o meno la sua candidatura come successore di Mattarella. Intanto oggi ad Arcore Berlusconi ha riunito i suoi: pattuglia di Forza Italia al completo. (Quasi in parallelo sull'altro fronte il segretario del Pd Enrico Letta ha visto il leader di Iv Matteo Renzi). Tra Berlusconi, Salvini e Meloni c'è stato invece un colloquio telefonico definito "cordiale".

Il passo indietro di Berlusconi non è da escludere, anzi. Nulla però trapela. La posizione ufficiale della coalizione è quella della "massima compattezza". Salvini però guarda avanti: "Farò una o più proposte assolutamente di alto livello senza che nessuno possa permettersi di mettere veti. Ho l'onere e l'onore di fare una proposta o anche più proposte condivise - ha aggiunto -. C'è Draghi presidente del Consiglio, vediamo fare scelte condivise, Nomi? Non vorrei danneggiare un percorso utile che stiamo facendo",

In casa Fdi, Meloni tace e parla il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida. ''Sono certo che domani - dice all'Adnkronos - si scioglierà la riserva in un senso o nell'altro sull'autorevole candidatura di Berlusconi al Colle. Così come sono sicuro, che il centrodestra si dimostrerà all'altezza del momento storico, restando coeso e confermando di essere un punto di riferimento per gli italiani e il futuro del Paese''. "Finché è in campo Berlusconi - assicura - c'è il nome di Berlusconi. Qualora, invece, il centrodestra dovesse orientarsi su una strada diversa, siamo pronti a contribuire, anche con proposte concrete, alle scelte per il Colle". Quanto al Mattarella bis, Lollobrigida spiega: ''Il presidente della Repubblica ha ragione a dire 'no' alla sua rielezione nel rispetto dei principi alla base della nostra Costituzione''. 

Articolo aggioornato il 21 gennaio 2022 alle ore 20,52 // Inserita dichiarazione Fdi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quirinale, Berlusconi riunisce gli azzurri e domani a Roma vertice con Salvini e Meloni

Today è in caricamento