Lunedì, 20 Settembre 2021
Milano

Solo ad un mese dalle elezioni Conte ha trovato un candidato sindaco M5s per Milano

Membro del cda del Fatto Quotidiano, si occupa da sempre di comunicazione, pubblicità e innovazione aziendale.

In estremo ritardo rispetto alle altre coalizioni, a poco più di un mese dall'appuntamento elettorale, anche il Movimento 5 Stelle ha il suo candidato sindaco a Milano: si tratta di Layla Pavone. Seguendo una logica simile a quella degli altri partiti per Milano, è stata votata una manager. La fumata bianca è arrivata nella notte al termine dell'assemblea che si è tenuta online tra gli esponenti del Movimento 5 stelle di Milano con Giuseppe Conte. Non sarà quindi Elena Sironi, la consigliera uscente di Municipio che era stata scelta dalla base milanese, a sfidare il sindaco Beppe Sala. È stata la stessa Sironi in un comunicato a rendere noto l'esito dell'assemblea.

"Dopo l'intervento di Giuseppe Conte e le sue risposte alle domande, vi è stata la presentazione di Layla Pavone con un lungo momento di confronto, al quale si è deciso di far seguire una votazione - ha spiegato - che ha dato un esito largamente favorevole al passaggio di testimone a Layla Pavone. Nella consapevolezza che il gruppo M5S di Milano mi avrebbe comunque sostenuta se avessi deciso di imporre la mia candidatura, prima della votazione ho espresso il mio parere riconoscendo il valore aggiunto che Layla Pavone potrebbe portare in questa sfida elettorale ed ho lanciato l'invito ad esprimersi liberamente".

Chi è Layla Pavone

Layla Pavone è amministratore delegato Industry Innovation di Digital magics (un incubatore per start-up e aziende tecnologiche), consigliere di Italia Startup, oltre che membro del cda del Fatto Quotidiano. Si occupa da sempre di comunicazione, pubblicità e innovazione aziendale.

Durante gli studi universitari collabora come giornalista pubblicista con diverse testate. Successivamente alla laurea in Scienze Politiche alla Statale di Milano, conseguita nel 1987, frequenta il primo Master italiano in Comunicazione d’Impresa a conclusione del quale inizia il suo percorso professionale nella direzione marketing di SPI Società per la Pubblicità in Italia del Gruppo Publicitas. Dal 1993 al 1994 ha lavorato in Polonia alla startup della concessionaria di pubblicità del quotidiano Zycie Warszawy e al lancio della syndication televisiva Polonia 1, di proprietà dell’editore italiano Nicola Grauso. Nel 1995 ha contribuito alla startup di Video online, il primo ISP in Italia, concentrandosi “pioneristicamente” nell’area del marketing e dell’advertising online. Nel 1997 entra in Publikompass, creando la prima concessionaria di pubblicità rappresentando un network di 35 siti (fra cui Virgilio, ItaliaOnline, Finanzaworld, Internet Bookshop, La Stampa, ecc…). Dal 2000 ad aprile 2014 Layla Pavone ha ricoperto all’interno del Gruppo Dentsu Aegis Network il ruolo di Managing Director di Isobar Italia, fondando iProspect in Italia e contribuendo alla fondazione degli omonimi network internazionali, leader nella consulenza e nei servizi di marketing, advertising digitale e interattivo.

Dal 2003 al 2010 Layla Pavone è stata presidente di Iab Italia – charter dell’Interactive advertising aureau associazione internazionale per lo sviluppo e la promozione della pubblicità interattiva – oggi ne è il presidente onorario. Nel 2003 ha fondato Iab Forum, che oggi è l’evento più importante nel mondo dell’advertising online. Dal 2006 al 2008 è stata Presidente di Iab Europe. Dal 2012 al 2015 è stata presidente del Centro studi Assocom (associazione che raggruppa le imprese di comunicazione) e membro del Consiglio di amministrazione di Audiweb. Ha fatto parte del Consiglio direttivo di Italia Startup (associazione che rappresenta l’ecosistema delle giovani imprese innovative). Attualmente è consigliere indipendente dell’Editoriale Il Fatto.

È professoressa e condirettrice del Master Almed/Università Cattolica del Sacro Cuore digital communication specialist. Ad aprile 2014 entra nel Consiglio di amministrazione di Digital Magics come Partner. Il 30 novembre 2015 viene nominata Amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation. Il 12 dicembre 2017 Layla Pavone è stata nominata Chief Innovation Marketing and Communication Officer di Digital Magics, con delega in particolare alla gestione delle attività di Open Innovation, dei programmi di accelerazione e delle attività di marketing e di comunicazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solo ad un mese dalle elezioni Conte ha trovato un candidato sindaco M5s per Milano

Today è in caricamento