rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Il commento

Elezioni comunali 2021, Salvini: "Candidati scelti con troppo ritardo"

Parole amare quelle di Salvini, che arrivano quando nelle città più importanti si sta delineando un quadro difficile per la destra

“Abbiamo presentato i candidati con troppo ritardo”. E’ questa l’analisi a caldo del segretario della Lega Matteo Salvini, quando stanno uscendo le prime proiezioni delle elezioni comunali del 2021. In particolare il leader del Carroccio, guarda a Napoli, Torino e Milano e, dice lui, senza dare colpe, il problema è stata la tempistica.

Chi vince le elezioni comunali 2021, la diretta con tutti i risultati

"Sono abituato a metterci la faccia, sempre e comunque, senza dare colpe. In alcune città siamo arrivati a scegliere troppo tardi i candidati da opporre al centrosinistra. Abbiamo offerto ai milanesi, ai bolognesi o ai napoletani troppo poco tempo per conoscere i candidati. Siamo arrivati tardi, anche se abbiamo scelto i migliori candidati". Parole amare quelle di Salvini, che arrivano quando nelle città più importanti si sta delineando un quadro difficile, dove il centrosinistra è in vantaggio. Sala a Milano ha vinto e gli manca solo la matematica. Il candidato di Bologna ha addirittura doppiato i consensi del suo avversario.

"L'anno prossimo voteranno 25 città importanti, tra cui Genova, Palermo, Parma, Padova, Lecce: il centrodestra ha il dovere di individuare i suoi candidati il prima possibile. - prosegue Salvini - Entro novembre dobbiamo scegliere con gli amici Giorgia e Silvio: candidati civici o non civici, per avere almeno 5 mesi di tempo per presentarli e far conoscere i programmi. L'insegnamento tratto è scegliere presto e insieme. Nessuna scusa, dove si è perso, si è perso per demeriti nostri. Come Lega abbiamo più sindaci di ieri pomeriggio. Il centrodestra unito vince ma deve essere unito sul serio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2021, Salvini: "Candidati scelti con troppo ritardo"

Today è in caricamento