rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica / Francia

Elezioni Francia, verso il ballottaggio Macron - Le Pen. Marine: "E' un risultato storico"

Il Front National è primo nei dati reali, ma è testa a testa con il movimento En Marche!. Disfatta per gollisti e socialisti. Per il ballottaggio fronte comune contro il lepenismo, Fillon: "Non abbiamo scelta, dobbiamo fermare l'estrema destra"

La suspence è finita: al ballottaggio di domenica 7 maggio che deciderà il nome del futuro presidente francese andranno il fondatore del movimento En Marche!, il centrista Emmanuel Macron e la presidente del Front National, esponente dell’estrema destra francese Marine le Pen.

Se le proiezioni davano in testa Macron, i dati reali - per ora - danno ragione alla leader del Front National. Con lo spoglio dei voti al 63%, Marine Le Pen è in testa con il 23,68% seguita da Emmanuel Macron al 22,77%. Francois Fillon è al 19,74% mentre Jean-Luc Melenchon è al 18,45%.

E’ la prima volta nella storia della Quinta repubblica francese che al ballottaggio non saranno presenti esponenti delle due grandi famiglie politiche francesi, gollisti e socialisti.

Macron ha dichiarato alla France Presse: "Oggi abbiamo chiaramente voltato una pagina della vita politica francese". "I francesi hanno espresso il loro desiderio di rinnovamento. La nostra logica è ormai quella di unire (il popolo francese, ndr) in vista delle elezioni legislative", ha proseguito il leader centrista nella dichiarazione inviata alla France Presse. “I francesi hanno espresso il loro desiderio di rinnovamento. La nostra logica è ormai quella di unire (il popolo francese, ndr) in vista delle elezioni legislative”, ha proseguito il leader centrista.

E in vista del ballottaggio già si profila una coalizione "repubblicana" per battere il lepenismo.  "Andate a votare Macron - ha detto ai sostenitori delusi il candidato socialista Benoit Hamon - "anche se non è di sinistra, per battere Marine Le Pen. La sinistra non è morta". Il candidato della destra repubblicana, Francois Fillon, escluso dal ballottaggio del 7 maggio, ha detto ai suoi sostenitori: “Non abbiamo scelta, dobbiamo votare contro l’estrema destra di Marine Le Pen, quindi a titolo personale voterò per Macron".

Hollande, storico passo indietro: "Non mi ricandido, per il bene della Francia"

"Mi avete portato al secondo turno delle presidenziali. Ne sono onorata con umiltà e riconoscenza. Vorrei esprimere a voi elettori patrioti la mia più profonda gratitudine. E' un risultato storico, un atto di fierezza di un popolo che solleva la testa, che confida nel futuro", è stato il commento di Marine Le Pen. 

"Lancio un appello a tutti i patrioti sinceri - ha proseguito Le Pen - Qualunque siano le loro origini, il loro percorso e il loro voto al primo turno, a unirsi a me, senza pregiudizi nè risentimenti. Perché è in gioco la sopravvivenza della Francia".


I DATI SULL'AFFLUENZA - Alle 12 aveva già votato il 28, 54 dei francesi mentre alle 17 il dato è stato del 69,42, in calo di un punto rispetto al primo turno del 2012, quando fu del 70,59%. 

CHI SONO I QUATTRO FAVORITI, CLICCA SU CONTINUA

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Francia, verso il ballottaggio Macron - Le Pen. Marine: "E' un risultato storico"

Today è in caricamento