Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Lombardia, Fontana stravince e sfiora il 50 per cento: primo in tutte le province

Il candidato del centro destra Attilio Fontana è il nuovo presidente della Regione Lombardia con il 49,74% dei voti, staccando di 20 punti il democratico Giorgio Gori, candidato del centro sinistra che ha portato a casa il 29,09%

FOTO CANTA - MILANOTODAY

Una vittoria larga, oltre ogni aspettativa. Il candidato del centro destra Attilio Fontana è il nuovo presidente della Regione Lombardia con il 49,74% dei voti, staccando di 20 punti il democratico Giorgio Gori, candidato del centro sinistra che ha portato a casa il 29,09%. Terzo è arrivato, invece, Dario Violi del Movimento 5 Stelle con il 17,36%, quarto Onorio Rosati di Liberi e Uguali con l'1,93%. Sono questi i risultati dello spoglio delle elezioni regionali del 4 marzo che hanno visto la vittoria schiacciante del candidato leghista, con 9.215 sezioni scrutinate su 9.227.

Fontana primo ovunque

Per quanto riguarda l'analisi del voto per circoscrizioni e province il leghista Fontana è arrivato primo ovunque, con il picco di preferenze a Como dove ha raggiunto il 56,22% dei voti più che doppiando Gori che ha preso il 24,7%. Viceversa la provincia in cui il neo eletto presidente ha totalizzato meno voti è Milano con il 42,83% con Gori staccato comunque di 8 punti al 34,02%. Gli unici dati positivi per il democratico Gori sono arrivati dalle città di Milano, Bergamo e Mantova: nel primo caso, che ha visto il Pd primo partito alle politiche, Gori ha battuto Fontana con il 41,12% contro il 40,16%; nel caso di Bergamo, dove Gori è sindaco, il distacco con l'avverrsario leghista è più alto: 43,30% contro 41,5%. A Mantova invece Gori ha preso il 39,03% contro il 35,7% di Fontana. Degno di nota a livello cittadino il risultato del candidato del centrodestra a Varese dove è stato primo cittadino e ha incassato il 53,13% contro il 30% dello sfidante.

Lega primo partito in tutte le province

A livello di partito la Lega è prima in tutte le province lombarde, seguita dal Pd con l'eccezione di Varese e Pavia, dove il secondo è il Movimento 5 Stelle. Analizzando i risultati dei partiti a seconda delle province lombarde si vede infatti che la Lega trionfa ovunque, dalla circoscrizione di Bergamo a quella di Varese nell'elenco in ordine alfabetico. Il risultato migliore in termini di voti la Lega l'ha ottenuto a Sondrio con il 45,81% dei voti, con il Pd staccato di 30 punti al 15,04%. Seconda Bergamo, che è la citta di cui Giorgio Gori è sindaco: qui la Lega ha il 36,69% dei voti, staccando nettamente il Pd che ha il 19,33%. Il minimo invece la Lega l'ha conquistato a Milano provincia con il 22,23%, sempre restando primo partito nei confronti del Pd che si è fermato al 20,53%, mentre il Movimento 5 Stelle ha avuto il 19,63%.

Il Pd è secondo partito in generale tranne che a Varese, città di cui Fontana era sindaco, dove il Movimento 5 Stelle si piazza al secondo posto con il 18,77% contro il 17,01% dei democratici, e a Pavia dove i 5 Stelle hanno il 19,17% e il Pd il 18,25%.

Tutti gli approfondimenti su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, Fontana stravince e sfiora il 50 per cento: primo in tutte le province

Today è in caricamento