rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Monti non ha consenso: una sua lista al 4%. Pd al 32, Pdl al 15,8

Sodaggio Datamonitor nelle intenzioni voto: Partito democratico prima forza del paese, l'Idv cala del 2,7% e finisce al 2%. Tra i leader, testa a testa Bersani (41%) e Renzi (40%). Terza la Bonino (39%).

Una ipotetica Lista Monti andrebbe subito al 4% nelle intenzioni di voto rilevate dall'istituto di ricerca Datamonitor, nell'indagine mensile che svolge per Milano Finanza Class Editori. Il Pd si conferma il primo partito in Italia con il 32%, registrando un incremento del 3,5%, perde invece il 2,2% il Pdl che si attesta al 15,8. 

Se si esclude il piccolo incremento della Lega Nord (0,3%), i partiti registrano tutti il segno meno. Il calo più forte è quello dell'Italia dei Valori -2,7% (ad oggi il partito di Di Pietro è al 2%), anche l'Udc perde -1,4% (si attesta al 4,6%).

Tra i leader di partito primo e secondo posto sono ad appannaggio del Pd, Bersani (41%) e Renzi (40%), terza piazza per la Bonino (39%), al quarto un ex equo tra Grillo 34% (-2 punti in un mese) e Berlusconi, in ultima posizione Di Pietro (20%) che da settembre ad oggi ha perso ben 10 punti. 

Chiunque sarà il primo ministro dovrà comunque fare i conti con un paese in cui ben l'81,6% degli italiani non ha fiducia nell'economia, è preoccupato per il fattore lavoro/disoccupazione (59,8%) e chiede politiche di sviluppo economico (33,6%).

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monti non ha consenso: una sua lista al 4%. Pd al 32, Pdl al 15,8

Today è in caricamento