Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica Roma

Elezioni suppletive 2020, partita a tre a Roma: chi sono i candidati

Maurizio Leo, indicato da Fratelli d'Italia, è un avvocato cassazionista e professore di diritto tributario: sarà lui il candidato del centrodestra. Il Pd punta su Roberto Gualtieri. Per il Movimento 5 stelle corre la giovane Rossella Rendina

Maurizio Leo, candidato del centrodestra per le suppletive, insieme a Giorgia Meloni durante la conferenza stampa di presentazione, Roma, 3 febbraio 2020. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Una partita a tre, nella quale la posta in gioco è il seggio alla Camera nel collegio di Roma 1 lasciato libero da Paolo Gentiloni, nominato commissario europeo.

Alle elezioni suppletive che si terranno nella Capitale domenica 1 marzo per eleggere il sostituto di Gentiloni nel collegio di Roma centro si sfideranno il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri (Pd), candidato del ceontrosinistra, Maurizio Leo di Fratelli d'Italia, sostenuto dal centrodestra e presentato ufficialmente lunedì 3 febbraio in conferenza stampa da Giorgia Meloni, e Rossella Rendina, giovane attivista che corre per il Movimento 5 stelle. Candidato anche Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia (PDF), movimento politico di ispirazione cattolica.

Domenica 1 marzo a Roma saranno chiamati a votare i quasi 160mila elettori residenti nel collegio uninominale Lazio 1, tradizionalmente favorevole al centrosinistra. Il collegio comprende le zone di Prati, Della Vittoria, Trionfale, Borgo e Monte Mario.

Meloni presenta Maurizio Leo, candidato alle elezioni suppletive a Roma

"Sarà una sfida tra due visioni economiche diametralmente opposte", ha detto il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni presentando il candidato del centrodestra. E Leo non si sottrae alla sfida, criticando l'ultima legge di Bilancio di Gualtieri per "le misure di vessazione e di restringimento di diritti dei contribuenti", ma anche per i progetti futuri, come la "preoccupante rimodulazione delle aliquote Iva", l'annunciata riforma dell'Irpef e quella del catasto, con la quale "si tasseranno di più gli immobili". Temi sui quali l'esponente di Fdi invita il ministro ad un confronto, "occasione propizia per tenere su di livello la campagna elettorale".

"Lo ringrazio di aver accettato la sfida in un collegio non proprio blindato ma daremo battaglia. Ringrazio gli alleati Fi, Udc e Lega che sostengono questa candidatura", ha aggiunto Giorgia Meloni. "Avvocato cassazionista – lo ha descritto Meloni – professore di diritto tributario, ex parlamentare: pensiamo possa ottimamente rappresentare la contrapposizione tra due visioni economiche diametralmente opposte. Una incarnata dalla sinistra e una opposta".

Elezioni suppletive 2020: al voto Napoli, Roma e Terni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni suppletive 2020, partita a tre a Roma: chi sono i candidati

Today è in caricamento