rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
VERSO LE ELEZIONI / Milano

Grillo si prende Milano e spaventa i partiti

Folla in piazza Duomo per il comizio del leader grillino: "Seppelliremo i partiti politici con una risata". Sul palco c'è stato anche l'intervento a sorpresa di Dario Fo

MILANO - Lui ha già vinto. E' questo il commento di molti analisti politici sul possibile exploit di Beppe Grillo alle prossime elezioni. Il comico-blogger genovese è in netta ascesa, tanto che gli ultimi sondaggi attestano il suo Movimento sopra al 18% dei consensi. Senza contare che gli scandali Monte Paschi e Finmeccanica potrebbero fargli spiccare letteralmente il volo.

Il leader grillino, intanto, riempie le piazze, come avvenuto ieri sera a Milano. Grillo, annunciando la chiusura della campagna elettorale venerdì in piazza San Giovanni a Roma, è tornato ad attaccare i partiti politici. "Saremo in diretta mondiale e in diretta faremo una risata: li seppelliremo con una risata". Per il leader del Movimento 5 Stelle "è questa la pena capitale" che si meritano gli attuali politici italiani, come ha detto nel suo comizio a Monza.

Beppe Grillo in piazza Duomo a Milano | TMNEWS INFOPHOTO

ATTACCO AI MEDIA - Nella tappa lombarda dello Tsunami tour è tornato ad attaccare i mezzi di informazione italiani. "Tutte le televisioni del mondo sono corrette, precise" e con loro "si fanno le interviste". Invece "le nostre televisioni sono bieche" ha detto Grillo; "ti inquadrano dal basso" e i giornali "non pubblicano mai una foto normale", per non parlare dei "titoli che dicono che sono razzista, fascista, populista". I prossimi cinque giorni, prima del voto, "saranno giorni di fuoco".

DARIO FO SUL PALCO: IL VIDEO

"BERLUSCONI MI COPIA" - Secondo Grillo, inoltre, Silvio Berlusconi sta copiando il suo programma, tanto che prima o poi comincerà a dire anche "vaffanculo" in perfetto stile 'grillino'. "Adesso il nano va in televisione a leggere il nostro programma - ha detto - ci vuole un neurologo per capirlo. Parla di dimezzamento stipendio, del limite di due legislature, che non ci possono essere indagati in Parlamento... adesso andrà a dire anche lui vaffanculo".

I GRILLO BOYS: "CON LUI UNA NUOVA SPERANZA"

"ARRENDETEVI, SIETE CIRCONDATI" - Sul palco c'è stato anche l'intervento a sorpresa del premio Nobel Dario Fo, che rivolgendosi alla folla ha invitato a non mollare e a "rovesciare tutto. "Mi sembra di essere tornato indietro alla fine della Seconda guerra mondiale - ha detto il Nobel - c'era una grande festa e tanta gente felice, piena di gioia e non dico di speranza ma di certezza che si sarebbe rovesciato tutto ma non ci siamo riusciti, fatelo voi, si ricomincia daccapo, non mollate". Infine Grillo ha urlato tra gli applausi: "In tre anni senza soldi siamo diventati non la terza, non la seconda, la prima forza politica del Paese. Arrendetevi, siete circondati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo si prende Milano e spaventa i partiti

Today è in caricamento