rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
ELEZIONI

Santoro gode e Berlusconi se la ride: è l'effetto 'Servizio Pubblico'

Il 'duello' fa decollare gli ascolti della trasmissione andata in onda su La7: 8,7 milioni di telespettatori e il 33,59% di share. E il Cavaliere incassa consensi: Santoro - secondo le prime stime di Swg - gli regala tra il 2% e il 3% di voti in più.

La sfida in tv tra Santoro e Berlusconi è finita non in pareggio ma con la vittoria di entrambi. Se infatti Servizio Pubblico può bearsi del vero e proprio boom in termini di ascolti, 8,7 milioni e il 33,59% di share, il Cavaliere deve ringraziare il suo 'nemico'.

Secondo le prime stime effettuate da Swg, infatti, all'indomani della trasmissione il Pdl - oggi dato al 15,7% - ha visto i suoi consensi aumentare notevolmente: tra il 2% e il 3% in più.

SANTORO - "Come di consueto, non commentiamo la trasmissione di ieri sera che ha visto protagonista l'onorevole Silvio Berlusconi. Ma in questa circostanza vogliamo rivolgere il nostro ringraziamento ai nostri 100mila sostenitori che ci hanno permesso di dar vita a Servizio Pubblico, una trasmissione che - partendo da una piattaforma zero - si è rimessa al centro del sistema televisivo italiano".

"A ulteriore dimostrazione della forza assunta da Servizio Pubblico - si legge in una nota - ci sono non soltanto i dati della televisione generalista, ma anche quelli di internet: 2 milioni di richieste di accesso allo streaming, con un picco di 100mila contemporaneità (risultato straordinario, molto vicino a quello di 'Rai per una notte', che con i suoi 123.500 fu record europeo di utenti contemporanei per uno streaming). Su Facebook, oltre 1 milione di interazioni, e su Twitter, 4 su 10 trending topic al mondo erano riferiti, durante la diretta di ieri, raggiungendo una bacino attivo di oltre 2.500.000 persone".

NUMERI - Da un lato, quindi, i numeri snocciolati da Santoro in termini di audience e di click. Dall'altro, i voti che Berlusconi ha saputo conquistare affrontando a viso aperto il conduttore e i suoi scudieri, Marco Travaglio in primis. Il risultato è che mentre telespettatori e (futuri) elettori si dividono su chi è il vincitore, nei rispettivi campi entrambi possono godere. O almeno ridere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santoro gode e Berlusconi se la ride: è l'effetto 'Servizio Pubblico'

Today è in caricamento