rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Tutto sulle elezioni 2013

L'Italia alle urne: numeri, calendario e curiosità

Italia alle urne domani e lunedì per rinnovare Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e tre consigli regionali con l'elezione diretta di altrettanti governatori: Lazio, Lombardia e Molise. Gli elettori sul territorio nazionale sono per la Camera 47.011.309, di cui 22.569.269 maschi e 24.442.040 femmine, per il Senato 43.071.494, di cui 20.547.324 maschi e 22.524.170 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. Le sezioni saranno 61.597. I simboli ammessi alle elezioni sono 184.

Gli elettori della circoscrizione estero, sulla base dei dati dell'apposito elenco definitivo, sono per la Camera 3.438.670 e per il Senato 3.103.887 che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.

Per le elezioni regionali in Lombardia gli elettori sono oltre 7 milioni e 700 mila in 9.229 sezioni, nel Lazio oltre 4 milioni e 700 mila in 5.268 sezioni e in Molise oltre 334 mila in 393 sezioni. In tutto per le Regionali voteranno circa 12.900 italiani.

Per la prima volta nella storia della Repubblica le elezioni politiche si celebrano in inverno, precedute da una campagna elettorale, iniziata il 25 gennaio, che anche per la rigidità della stagione è stata poco nelle piazze e molto, moltissimo, sui social network. Facebook e Twitter hanno connotato la competizione 2013 e gli annunci dei leader, compreso quello della 'salita' in politica di Mario Monti, sono giunti con un semplice 'tweet'.

Tecnicamente, si tratta di elezioni anticipate: le Camere, infatti, sono state sciolte il 22 dicembre 2012, con quattro mesi di anticipo rispetto al mese di aprile, naturale conclusione della XVI Legislatura. Lo scioglimento delle Camere è avvenuto in seguito alle dimissioni del premier Mario Monti, dopo l'annuncio in Parlamento da parte del segretario del Pdl Angelino Alfano dell'astensione del suo partito, che ha sostenuto il governo Monti insieme a Pd e Udc, sul decreto crescita.

Per la terza volta si voterà con la legge elettorale detta 'Porcellum' dal suo stesso ideatore, l'ex ministro leghista Roberto Calderoli, dopo che per mesi, nonostante i numerosi richiami del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, i partiti non sono riusciti a modificarla. La legge elettorale fu approvata il 31 dicembre 2005 andando a sostituire il cosiddetto 'mattarellum' del 1993, nato da un referendum dopo la stagione di Tangentopoli.

Altra novità riguarda i cosiddetti "impresentabili", ovvero i parlamentari uscenti che a causa di pendenze giudiziarie non sono stati ricandidati. La stretta è arrivata con un decreto legislativo, varato dal governo Monti l'ultimo giorno del 2012, che prevede l'esclusione da ogni carica pubblica per chi abbia riportato una condanna. Il tasso di rinnovamento delle liste è stato ricercato dai vari partiti in più modi: c'è chi come Beppe Grillo ha avviato una selezione via web dei candidati, chi come il Pd ha celebrato primarie anche per i futuri parlamentari, chi come Mario Monti ha composto, alla Camera, una lista per la quasi totalità di esponenti della società civile, chi, come Silvio Berlusconi, ha scelto di ricandidare solo una parte minoritaria degli onorevoli uscenti.

Fitto il calendario degli impegni istituzionali. Come stabilisce la Costituzione la durata massima dell'intero procedimento elettorale non può essere superiore a tre mesi. La prima riunione delle Camere, fissata nel decreto del presidente della Repubblica che ha indetto le elezioni, si terrà il 15 marzo. All'ordine del giorno della prima seduta la costituzione dell'ufficio provvisorio di presidenza, la proclamazione dei nuovi parlamentari e l'elezione dei nuovi presidenti di Camera e Senato. Una volta messe a regime le nuove Camere con la creazione dei gruppi parlamentari e l'indicazione dei loro presidenti ci sarà da eleggere, in seduta plenaria, il presidente della Repubblica. Il settennato di Giorgio Napolitano scade il 15 maggio 2013, ma è possibile che il Capo dello Stato decida di anticipare il termine del suo mandato e dunque a metà aprile potrebbe già essere eletto il nuovo presidente della Repubblica.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto sulle elezioni 2013

Today è in caricamento