rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Forza Italia

Forza Italia, Fitto pronto a fare ... il Renzi

Dopo aver trionfato alle europee conquistando ben 275 mila voti l'ex governatore della Puglia chiede le primarie. "Sono il più berlusconiano di tutti ma vorrei che non si procedesse con scelte imposte dall'alto"

Prima del voto pensava alla scissione. Dopo il voto, nelle vesti di "mr. preferenze", sta pensando di prendersi direttamente il posto che era di Silvio Berlusconi. Niente incoronazione da parte del "Papa", però: Raffaele Fitto vuole convincere l'ex cavaliere a cedergli il trono passando dalle primarie. Potremmo raccontare in mille modi diversi il comitato di presidenza di ieri di Forza Italia. Un comitato che si è chiuso con un documento che è una generica sintesi dell'intervento di Silvio Berlusconi.

Potremmo raccontare dello scontro rimandato all'interno di quello che era un partito ma oggi non lo è più. Potremmo discutere di primarie sì, primarie no e di congressi. Ma sotto tutto questo c'è la necessità di trovare .... Matteo Renzi. O meglio, "un" Matteo Renzi che possa raccogliere l'eredità di Berlusconi. E così dopo le parole del leader, dalla questione fondi - "siamo con l'acqua alla gola" - a quella sul 'post Cav' - "i miei figli non scenderanno in campo, questione chiusa" - a spiccare sono le bordate di Raffaele Fitto che dall'alto dei suoi 275mila voti punta alle primarie. Punta alla testa del carrozzone.

Fitto ha tenuto a ribadire la sua fedeltà a Silvio Berlusconi ma ha rilanciato anche la necessità di primarie da fare a tutti i livelli, escluso quello per il leader almeno finché ci sarà l'ex premier in campo. "I miei voti - avrebbe detto - li ho presi per Forza Italia e voglio dire a Tajani e a Fiori che io sono più berlusconiano di loro". Un sassolino tolto dalla scarpa dopo le interviste rilasciate ieri dai due esponenti azzurri in cui si minimizzava la questione delle preferenze ottenute. Fitto si è anche schierato contro l'annuncio di Berlusconi di affidare a Giovanni Toti e Alessandro Cattaneo l'attività di scouting di 1000 volti nuovi. "Nulla di personale - ha spiegato - ma vorrei che non si procedesse con le scelte imposte dall'alto". Ed eccoci ai primi apparentamenti: con lui si sono già schierati Carfagna, Polverini, Ravetto, Romano, Gardini....

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia, Fitto pronto a fare ... il Renzi

Today è in caricamento