Dagli 'internettiani' ai 'pirati': i simboli per le elezioni europee

Leader politici in fila al Viminale per presentare i simboli con cui parteciperanno alle prossime elezioni europee, previste per il 26 maggio

Foto di repertorio

Elezioni europee 2019: la corsa verso il voto del 26 maggio è iniziata. Ci sarà tempi fino a lunedì 8 aprile per depositare al Viminale il simbolo con cui partecipare al voto, motivo per cui già dalle prime ore di oggi molti leader si sono messi in fila per lanciare la propria candidatura. Tra volti noti e meno noti, sono molti i simboli nuovi, alcuni con nomi quantomeno 'particolari'.

Elezioni europee 2019: leader al Viminale

Il primo in ordine di arrivo è Francesco Millino, in fila da ben due giorni per presentare il contrassegno del suo 'Partito Internettiano'. Ma ci sono anche il 'Partito Pirata', il 'Sacro Romano Impero Cattolico', il 'Movimento dei Poeti d'Azione' e il 'Popolo della Famiglia' di Mario Adinolfi. Tra i primi ad arrivare anche Casapound, con Luca Marsella, e il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli per la Lega. Ma sono in fila, tra gli altri, anche la 'Liga Veneta Repubblica', 'La Catena', 'Democrazia Cristiana', 'Movimento Forconi', 'L'Altra Italia'.

"Sono arrivata il giorno 4 - spiega Mirella Cece, presidente del 'Sacro Romano Impero Cattolico' - il mio programma è ambizioso ma non lo voglio anticipare perché troppo articolato".

"Contestiamo questa Europa che affligge i popoli con l'austerità, che si contrappone al benessere diffuso della società" sottolinea invece Millino del 'Partito Internettiano'. Di corsa cominciata, parla poi Mario Adinolfi: "Questa Europa è senza cuore, noi diciamo no a un'Europa delle banche e senza cuore, vogliamo un'Europa delle famiglie. Questa Europa ha bisogno di un cuore".

Europee, tra i candidati M5s un fisico complottista e l'ex Iena Giarrusso

Calderoli presenta il simbolo della Lega

''In vista c'è un grande risultato, non sono i sondaggi che contano ma i voti. Credo che avremo una grande rappresentanza al Parlamento europeo e quindi avremo la possibilità, alleandoci con altri paesi, di poter cambiare finalmente in meglio questa Europa". Lo afferma Roberto Calderoli, tra i primi ad arrivare al Viminale per presentare il simbolo della Lega in vista delle prossime europee. Il simbolo, spiega il vicepresidente del Senato, è lo stesso con cui il partito di Matteo Salvini si è presentato alle scorse politiche e non contiene riferimenti al gruppo europeo che il Carroccio intende formare: "Noi siamo la Lega Salvini premier e come tali ci comportiamo".

Elezioni europee 2019: i simboli preentati

Sono finora 26 i simboli depositati al Viminale in vista delle europee. Ai loghi presentati questa mattina (tra cui quelli dei partiti di maggioranza M5S e Lega) si sono aggiunti i contrassegni di altre forze politiche, ovvero: Popolari per l'Italia, Nuovo Cdu, Movimento Riscatto Nazionale, Partito Comunista Italiano, Unione di Centro, La Sinistra (Gue/Ngl - European Left), Uniti per l'Italia, Pensa Italia per l'Europa, No alla cassa forense, Federalisti Democratici Europei, Italia Moderata.

Elezioni Europee, tutte le liste e i candidati all'Europarlamento

simboli strani elettorali europee-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

  • Concorsi pubblici: in arrivo 450mila assunzioni (anche per diplomati)

Torna su
Today è in caricamento