rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Verso le elezioni /3

Molise, De Magistris 'tradisce' Ingroia con Oscar Giannino

Le Regionali portano strane alleanze: la sinistra appoggia il candidato del Pd e il sindaco di Napoli 'scappa' da un indipendente ex Idv che ha 'imbarcato' molti ex del centrodestra ed è sponsorizzato dall'ex giornalista

Sei candidati per la Regione Molise. Tra questi, Paolo Di Laura Frattura, appoggiato da Pd, Sel, Psi - il 'centrosinistra' nazionale - ma al tempo stesso da Idv e Comunisti italiani, un 'pezzo' di quella Rivoluzione civile di Antonio Ingroia che per le regionali - con la lista Rivoluzione democratica - presenta come candidato Antonio De Lellis, attivista storico di Pax Christi.

E così Luigi De Magistris, sindaco di Napoli e 'leader arancione' preferisce tradire i suoi alleati sul piano nazionale (dentro Rivoluzione civile) ma non per sostenere il candidato dell'Idv bensì per correre ad inaugurare una 'terza' campagna elettorale: quella di Massimo Romano e di Costruire Democrazia.

Romano è una sorta di 'candidato' indipendente che si colloca più al centro che a sinistra. Anzi, secondo molto, quasi a destra. Tanto che all'interno di Costruire Democrazia hanno trovato posto diversi scontenti del centrodestra: tra questi Gianluca Cefaratti, presidente uscente del consiglio provinciale di Campobasso (Pdl), Stefano Maggiani, candidato lo scorso anno alle regionali per "Grande Sud" e Donato D'Ambrio, esponente di Fli.

Ma tra chi è 'pancia a terra' a lavorare sulla candidatura di Massimo Romano spicca Oscar Giannino. E proprio insieme al leader di "Fare per Fermare il declino" sabato Luigi De Magistris sarà a Campobasso, presso l'Hotel Rinascimento, per sostenere la candidatura dell'ex responsabile dei giovani dell'Idv.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molise, De Magistris 'tradisce' Ingroia con Oscar Giannino

Today è in caricamento