rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Verso le elezioni /1 / Roma

Festa di fine campagna elettorale: i grillini strappano piazza San Giovanni al Pd

In 'zona Cesarini' il Movimento 5 Stelle ha messo a segno un colpo 'da novanta'. Venerdì 22 febbraio saranno loro e non gli uomini di Bersani a chiudere la campagna elettorale nella cornice più famosa: la piazza 'del primo maggio'

La piazza del primo maggio è grillina. Il Movimento 5 Stelle ha infatti strappato in zona Cesarini al Pd piazza San Giovanni a Roma per la chiusura della campagna elettorale venerdì 22 febbraio.

Da tempo Beppe Grillo aveva annunciato che si sarebbe svolto a Roma quello che ha ribattezzato "Piacere day", spettacolo politico-musicale con suo show di fine campagna elettorale, con l'obiettivo di far confluire a Roma il maggior numero possibile di grillini per un simbolico "sbarco comune" del moVimento in Parlamento.

Quello che invece solo oggi il M5S laziale ha reso noto in rete è che il 'Piacere day' grillino si terrà in piazza San Giovanni: la piazza storica delle grandi manifestazioni nazionali della sinistra, del sindacato e da un pò di anni anche del centrodestra berlusconiano. In ogni caso la più ambita piazza di Roma per gli eventi.

"Martedì scorso - racconta oggi il M5S laziale - abbiamo incontrato il prefetto insieme alla varie forze politiche per chiedere Piazza San Giovanni per il comizio finale. Anche il Pd aveva puntato Piazza San Giovanni. Dopo una lunga discussione, a colpi di "ma io ho chiesto l'occupazione suolo pubblico" e noi "anche noi abbiamo già chiesto l'occupazione suolo pubblico", ed il Pd "ma noi abbiamo anche il permesse della Questura" e noi "impossibile, la Questura ci ha detto da fine dicembre a oggi che non avrebbe rilasciato permessi fino a questo incontro" , il Prefetto ha scaricato la patata bollente sulla Questura annullando la validità delle richieste fatte fino a ieri, dicendo che sarebbe valsa quella presentata per prima da quel momento in poi ma non indicando un termine dal quale tale nuova richiesta potesse essere presentata".

"Firmato il protocollo d'intesa - prosegue il racconto grillino - i nostri attivisti 5 stelle di Roma sono corsi in Questura pronti in caso a fare l'ennesima nottata per questa nostra "insensata" voglia di far valere i nostri diritti. E meraviglia hanno trovato tutto pronto, moduli preimpostati per la richiesta ed ordine di presentazione rigorosamente rispettato. I signori del PD sono arrivati dopo un po con calma e come hanno visto che eravamo primi noi hanno avuto un leggero mancamento. Insomma, alla fine la Questura ci ha concesso Piazza San Giovanni. E noi ci vedremo lì il 22 febbraio 2013 a partire dalle 18 per una serata che passerà alla storia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa di fine campagna elettorale: i grillini strappano piazza San Giovanni al Pd

Today è in caricamento