rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Movimento 5 Stelle

I giornalisti (inutilmente) a caccia di Grillo: è il nuovo sport nazionale

Il leader del Movimento 5 stelle a Roma, con Casaleggio e gli eletti, per decidere la linea politica da seguire. I media lo assediano, lui non molla: ma stavolta è tutto 'ad alta tensione'

Roma è 'orfana'. Non era mai successo prima che, nella Capitale, mancassero contemporaneamente il Papa e un governo effettivo. Sarà per questo che nella città eterna l'aria è elettrica. Tutta 'colpa' di Beppe Grillo e dei suoi 163 fedelissimi pronti allo sbarco in Parlamento.

Domenica i neo eletti si sono incontrati per conoscersi meglio e familiarizzare con l'ambiente. Oggi, invece, è stato il grande giorno del leader di Genova, nonostante il lutto che lo ha colpito. L'ex comico è arrivato a Roma per stabilire, insieme con Gianroberto Casaleggio e gli altri, la linea politica che il suo movimento dovrà adottare.  

La linea verso la stampa, invece, non cambia di una virgola e resta fedele a se stessa. Il cardine è sempre lo stesso: il silenzio. Ancora una volta tutti i presenti a Roma hanno tenuto le bocche cucite. Al classico silenzio, però, oggi si è aggiunta una novità: il depistaggio. Grillo e i suoi, infatti, erano attesi all'hotel Saint John, in zona Colle Oppio, stesso albergo dell'incontro di domenica. Verso l'ora di pranzo la sorpresa. Grillo e Casaleggio arrivano all'albergo Universo, a due passi dalla stazione Termini in via Principe Amedeo, nel totale anonimato.

I giornalisti sotto l'hotel di Grillo

In pochi minuti, comunque, la strada si riempie di giornalisti, camion regia e semplici curiosi. I grillini, però, sono già tutti dentro. Immediatamente arrivano le forze dell'ordine e la polizia municipale che intima ai presenti di spostare i mezzi. Il malcontento è generale e qualcuno riflette ad alta voce "non vogliono proprio farci lavorare". Qualche telecamera nell'attesa riprende un cellulare con la diretta streaming del discorso di Grillo. Per ascoltarlo dal vivo basterebbe salire due rampe di scale ma l'albergo è off limits per i giornalisti. "E' una struttura privata", spegano gli addetti alla sicurezza.    

GRILLO 'PARLA' AI GIORNALISTI RIUNITI SOTTO L'ALBERGO - GUARDA IL VIDEO

La caccia a Grillo, nonostante tutto, va avanti. Entrambe le uscite dell'albergo vengono presidiate da cameraman e addetti ai lavori. Intorno alle 15:30, il leader del Movimento 5 stelle spunta da una porta secondaria dell'albergo e parte la caccia all'intervista. Che naturalmente non ci sarà. Grillo, coi suoi classici occhiali scuri, si fa largo fra la folla e si infila nel suv nero che lo attende, già in moto.

GRILLO ENTRA IN AUTO TRA UNA FOLLA DI GIORNALISTI - GUARDA IL VIDEO

Grillo all'uscita dall'hotel Universo

Nella concitazione, un giornalista si fa male alla mano che gli resta chiusa nella portiera dell'auto. Una ruota della macchina passa sul piede di un uomo della sicurezza. E si registrano momenti di tensione fra i giornalisti, che ripetono "siamo qui per lavorare", e le 'guardie del corpo' di Grillo. Sembrerebbe un 'bollettino', ma è solo un'altra giornata dell'infinita 'lotta' fra Grillo e i giornalisti. 

L'AUTO DI GRILLO LASCIA L'ALBERGO E NON MANCA LA TENSIONE - GUARDA IL VIDEO

Grillo lascia l'hotel Universo inseguito dai giornalisti

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giornalisti (inutilmente) a caccia di Grillo: è il nuovo sport nazionale

Today è in caricamento