rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
ELEZIONI 2013

Risultati Elezioni politiche 2013 - E' ufficiale: non ha vinto nessuno, ha stravinto Grillo

Dai risultati situazione di stallo: Berlusconi davanti al Senato, Bersani alla Camera. Boom elettorale del Movimento 5 Stelle.

Ha vinto Bersani. No, ha vinto Berlusconi. No, ha vinto Beppe Grillo. Delle tre solo una è vera, la terza. Appare evidente che a poche ore dalla chiusura dei seggi il vincitore sia il Movimento 5 Stelle. Non governerà ma ha sicuramente vinto il premio della critica. E di sicuro ogni ipotesi di governo possibile o ipotizzabile passerà dalle parti del blogger genovese. Storie di un pomeriggio di ordinaria follia.

RISULTATI IN TEMPO REALE

RISULTATI ALLA CAMERA

RISULTATI AL SENATO

RISULTATI ALLE REGIONALI

Ma cosa è successo? Torniamo indietro di alcune ore. Alle 15.01, un minuto la chiusura delle urne, partono gli istant poll al Senato. Il dato appare subito inequivocabile: la coalizione di centro – sinistra è data tra il 34 e il 37%. Berlusconi si attesta intorno al 30, Grillo in una forchetta che va tra il 17 e il 19%. Sprofonda la lista Monti data sotto il 10%. Sembra fatta per il Pd. Prudenza, ma anche qualche sorriso. Come quello di Enrico Letta, un big del partito di via del Nazareno: “Gli italiani ci hanno investito di una grande responsabilità”.

Un’ora dopo ed è già tempo di exit poll. E qui il primo colpo di scena, un vero terremoto. Un po’ come svegliarsi, tutti sudati, da un incubo. Ma al contrario: il Pd dal sogno, passa tutto in un botto, all’incubo, quello della sconfitta. E’ Berlusconi, o meglio la coalizione da lui guidata, la più votata con il 31% delle preferenze. Il Pd scende al 29,5%, Grillo esplode. Tutti a chiedersi se il Movimento avrebbe sfondato la barriera del 20%. Grillo non solo la supera ma la sfonda raggiungendo il 25%.

I RISULTATI FINALI

Affonda Sel, Ingroia non va oltre il 2%. Panico in casa Pd, con il governo Bersani che è durato solo 72 minuti. Letta da vincitore sicuro ipotizza la formulazione di una nuova legge elettorale e nuove elezioni. Il Pdl gongola. Cicchitto: “La rimonta c’è stata”. Capezzone e Ferrara: “Ha vinto Berlusconi”. Mantovani guarda oltre e apre ad un possibile dialogo con i grillini. Per Monti parla Casini: “Nella vita si vince e si perde, val per la vita e per la politica. L’ho sempre detto: chi vincerà alla Camera avrà il dovere di avanzare le proposte, noi non siamo in questa condizione. Alla Camera mi sembra abbia vinto Bersani, è persona seria, gli faccio gli auguri, speriamo lavori bene per l’Italia”.

Passano i minuti, nuovo testa coda. Secondo la proiezione di Ipr per Mediaset il centrosinistra si attesta al 35,95%, il Movimento 5 Stelle al 25,59%, il centrodestra al 24,98%, la lista Monti al 9,18%, Rivoluzione Civile all'1,76% , Fare per Fermare il Declino allo 0,91%. Una proiezione che si basa su 1.869 sezioni su un totale di 61.446. Ma alle 17:40 un nuovo ribaltone. La seconda proiezione nazionale di Emg per il Senato, diffusa nello speciale TgLa7, da il centrodestra è in vantaggio al 31,7%, il centrosinistra è al 30,2%, l'M5s è al 24,4%, Scelta civica con Monti per l'Italia è al 9,1%, Rivoluzione civile all'1,9%, Fare per fermare il declino all'1% e altri all'1,7%.

Si profila quindi un testa a testa tra le due coalizioni, quella di Bersani e quella di Berlusconi. Ipotesi confortata anche dai dati fornito dall’istituto Piepoli: centrodestra 30,7%; centrosinistra 30,7%; Movimento 5 Stelle 24,5%, centro 9,5%. Tutto questo mentre avanza lo scrutinio reale: arrivati al Senato a 35.406 sezioni su 60.431, il centrosinistra 32,61%, il centrodestra 29,58, il Movimento 5 Stelle 24,03 e infine il Centro al 9,11. In tarda serata, l'attribuzione dei seggi al Senato in base al flusso dei voti di ogni Regione è la seguente: Pd-Sel 104, Pdl-Lega 123, Monti, Grillo 57.

Turbolenze e vuoti d’aria al Senato, lo spoglio alla Camera sembrava più liscio. Il primato del centro sinistra, anche se decisamente ridotto rispetto alle previsioni, non era mai stato messo in discussione nel corso del pomeriggio. E invece verso le 22,30, quando all'appello mancano poco più di 6mila sezioni da scrutinare, solo un punto separa l’asse Pd-Sel dal Pdl-lega: 29,83 contro 28,88%, tradotto circa 250mila voti. E la cosa per il Bersani ma più in generale per il Pd comincia a scricchiolare sempre più forte . La composizione numerica al Senato è sempre più impietosa per la coalizione nata con il voto in autunno con le primarie: Centrodestra 123, Centrosinistra 104, Movimento 5 Stelle 57, Centro 17.

Un risultato, quello al Senato, figlio di un sostanziale pareggio nell’assegnazione delle Regioni: 9 a 9, senza considerare  Val d'Aosta e Trentino Alto Adige. Restano in bilico ancora almeno 5-6 regioni. In Lombardia il vantaggio di Berlusconi su Bersani è di 38,7 a 29,3 e in Veneto 32,5 contro 25,7. Vantaggio rassicurante per Bersani in Emilia Romagna e in Toscana mentre nel Lazio prevale al momento con il 33,9 contro il 27,5. Situazione opposta in Campania con Berlusconi al 36,9 e Bersani al 29,5 mentre le posizioni sono più ravvicinate in Sicilia con Berlusconi al 32,8, Grillo al 29,5 e Bersani al 27,8. Infine, permane il testa a testa in Piemonte con 30,2 a Berlusconi e 29,4 a Bersani. Inoltre Berlusconi è in vantaggio in Puglia e Bersani in Sardegna, in entrambi i casi di circa 5 punti percentuali. In sostanza il Pd ha perso in tutte e tre le regioni chiave, Lombardia, Sicilia e Veneto, dove il Cavaliere ha fatto il pieno.

Ride Berlusconi e il Pdl, la Lega si prende con Maroni la Lombardia, e Grillo, l’unico sicuro di aver vinto, sotterra qualunque possibilità di intesa sia con la destra che con la sinistra: “Abbiano fatto le prove generali, sono finiti, lo sanno”. E ancora: “Entriamo dentro al Parlamento senza inciucini. Sono dei falliti, sia Bersani che Berlusconi, sono uomini falliti. Sono lì da vent’anni e hanno portato il Paese alle catastrofe”. L’affondo più duro lo riserva a Berlusconi e a chi gli l’ha votato: “Riconsegnare il Paese a Berlusconi, per quanto, sei mesi, un anno, credo sia un crimine contro la galassia”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risultati Elezioni politiche 2013 - E' ufficiale: non ha vinto nessuno, ha stravinto Grillo

Today è in caricamento