rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Movimento 5 Stelle

Ecco perché Grillo non si è fatto intervistare da Sky: "Tutta strategia"

Giovanni Favia, tra i 'dissidenti' espulsi dal Movimento 5 Stelle e oggi candidato con Rivoluzione Civile, spiega: "Con la tv rischia di perdere voti, in piazza non c'è contraddittorio"

Prima l'annuncio: "Domenica sera sarò intervistato da SkyTg24". E dopo che per giorni tutti hanno parlato della prima intervista televisiva del leader del M5S, domenica pomeriggio il dietrofront.

E così per due volte tutti a parlare di Grillo. E così tutti contro Grillo. E a chi si chiede il perché di questa scelta, Giovanni Favia, tra i 'dissidenti' espulsi dal M5S, spiega che Grillo ha fatto saltare all'ultimo l'intervista con Sky perché "rischiava di perdere voti". A Repubblica l'ex grillino, oggi candidato con Ingroia dentro le liste di Rivoluzione civile, spiega: "Penso l'abbia convinto Casaleggio perché ormai stanno facendo il pieno di voti e non gli avrebbe giovato".

"Le televisioni" ha spiegato Favia "continuano a mandare in onda - a reti unificate - i suoi comizi: che bisogno ha di dare interviste?".  

Per Favia, Grillo ora evita le domande ''perchè spezzerebbero l'incantesimo" e verrebbero fuori "le contraddizioni" di un movimento che "mette sotto uno stesso ombrello un elettore di estrema destra, un moderato e un elettore di sinistra".

Visto ora da fuori, nel Movimento "c'è qualcosa che non va. Il futuro parlamentare M5S come rappresenterà tre sensibilità così diverse?". Grillo, dice, "è il migliore comunicatore che c'è su piazza, e ha l'appoggio della Casaleggio associati, una società specializzata nell'influenzare le opinioni degli utenti in rete. In un momento di crisi, con uno scandalo al giorno, basta applicare le regole del marketing della politica e il gioco è fatto".

Ma "dopo le elezioni i nodi verranno al pettine".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco perché Grillo non si è fatto intervistare da Sky: "Tutta strategia"

Today è in caricamento