rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
ELEZIONI 2013

Voto last minute: gli indecisi sono 5 milioni

A pochi giorni dal voto, quasi un italiano su tre non ha ancora deciso se astenersi o quale lista sostenere. Saranno decisive le battute finali della campagna elettorale

ROMA - Andare alle urne o astenersi? A cinque giorni dal voto sono ancora tanti gli indecisi: sarebbero il 30% dell'elettorato, circa 5 milioni di persone, secondo un sondaggio di Renato Mannheimer per il Corriere della Sera.

Un italiano su tre, insomma, sceglierà il suo partito e i suoi candidati solo in prossimità delle elezioni (oppure sceglierà di rimanere a casa senza esprimere alcuna "preferenza" sul futuro presidente del Consiglio).

Ecco perché gli ultimi scampoli della campagna elettorale saranno decisivi per la decisione di molti. Soprattutto per chi, spesso lontano dai dibattiti e dalle schermaglie televisive tra i leader candidati, si lascia "affascinare" dalle promesse dell'ultimo minuto.

COSA DICONO I SONDAGGI

E proprio le scelte di una così estesa fetta di indecisi potrebbero modificare o addirittura stravolgere il quadro emerso finora dai sondaggi. Scrive Mannheimer: "Si tratta in larga misura di donne, meno giovani di età, con titolo di studio relativamente basso, spesso residenti al Sud, di professione casalinghe o pensionate e, specialmente, molto poco interessate alla politica. Ne è prova anche il fatto che più di metà degli attuali indecisi o potenziali astenuti dichiara di sentirsi estraneo al posizionamento sul continuum destra-sinistra e si rifiuta (o non è in grado) di collocarsi in una posizione specifica su questa dimensione: insomma, non sa se è di destra, di centro o di sinistra".

Gli indecisi, peraltro, sembrerebbero essere un fenomeno tutto italiano. "In occasione delle politiche del 2008 - si legge sull'articolo del Corriere - il 12% ha affermato di avere individuato chi votare davvero solo nell'ultima settimana e un altro 8% addirittura il giorno stesso del voto. Nelle Europee del 2009 il numero di decisori «last minute» risulta ancora maggiore: rispettivamente il 14% nell'ultima settimana e il 13% il giorno del voto".

L'INCOGNITA METEO - Intanto sul week end (e sul voto) aleggia anche l'incognita meteo. Secondo le previsioni, infatti, l'Italia sarà divisa in due con il Nord ancora stretto nella morsa del gelo, con nevicate anche a quote basse. In questo caso, come sostenuto dai sondaggi di Swg, riportati dal Corriere della Sera, sarebbero danneggiati nella stessa misura il Pd e il Pdl, mentre secondo il professor Roberto D'Alimonte "il cattivo tempo penalizzerebbe maggiormente l'elettorato di Berlusconi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto last minute: gli indecisi sono 5 milioni

Today è in caricamento