rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Elezioni Politiche 2018 Milano

Berlusconi contestato a Milano: attivista Femen si spoglia al seggio

La ragazza si è denudata e ha urlato contro il leader di Forza Italia: “Il tempo è scaduto”. Anche nel 2013 Berlusconi era stato il bersaglio di una contestazione simile

Contestazione per Silvio Berlusconi al seggio di Milano dove si era recato a votare per le elezioni politiche. Intorno alle 12.30 alla Scuola Media D. Alighieri una ragazza a torso nudo, un'attivista delle Femen, è salita su un tavolo e ha urlato: "Berlusconi, il tempo è scaduto".

Si tratta di una 30enne francese: è stata bloccata dagli agenti della Polizia presenti in servizio, accompagnata negli uffici e deferita al'Autorità Giudiziaria per aver cagionato disordini all'interno della sede del seggio. Contro di lei anche l'accusa di Resistenza a Pubblico Ufficiale. Il Questore di Milano Marcello Cardona, valutata la gravità dei fatti, ha proposto al Prefetto Luciana Lamorgese l'adozione del Provvedimento di allontanamento. Alla cittadina francese, che ha fatto rientro in serata al proprio paese di origine, è stato inibito il reingresso in Italia per 5 anni.

Chi vince le elezioni: segui la diretta

Elezioni, Femen contro Berlusconi (FOTO ANSA)

Non si tratta della prima volta per il leader di Forza Italia, nel 2013, sempre nel seggio di via Scrosati del capoluogo lombardo, era stato contestato da tre attiviste del movimento femminista con le stesse modalità.     

Chi sono le Femen

Le Femen sono un gruppo nato nel 2008 a Kiev, in Ucraina, divenuto celebre a livello internazionale  proprio per la pratica di manifestare mostrando i seni contro il turismo sessuale, il sessismo e altre discriminazioni sociali. 

Elezioni 2018

Come si votacandidatiprogrammi, sondaggirisultati

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi contestato a Milano: attivista Femen si spoglia al seggio

Today è in caricamento