Sabato, 18 Settembre 2021
Elezioni Politiche 2018 Italia

Elezioni, Di Maio ha già fatto il Governo: tutti i candidati ministri del Movimento 5 stelle

Luigi di Maio, candidato presidente del consiglio per il Movimento 5 stelle, difende la scelta di pre-annunciare al Quirinale i nomi dei ministri da indicare al Capo dello Stato per un governo a 5 stelle. I profili dei 17 (candidati) ministri e i nuovi dicasteri proposti

Il candidato premier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio

Chi sono i ministri del governo 5 stelle? Quali nomi propone il Movimento dopo le elezioni? Il candidato premier Luigi Di Maio ha preannunciato che Giovedì sera saranno presentati tutti i ministri che un governo targato Movimento 5 stelle proporrà al Capo dello Stato in caso di vittoria alle elezioni. Intanto prosegue a svelare i nomi di una lista che per ora rimane nelle mani di pochissimi dirigenti del Movimento 5 stelle (causando non pochi malumori nella base del pentastellata che si è sentita scavalcata nella decisione).

I nomi del governo Di Maio

Il Movimento 5 stelle nei giorni scorsi ha inviato al Quirinale una email con la lista dei ministri della squadra di governo M5s. Secondo quanto dichiarato da Di Maio non saranno solo persone strettamente legate al movimento.

"La squadra di governo. Italia 2018-2023". È questo il titolo della convention organizzata dal Movimento 5 Stelle a Roma per presentare la squadra di governo guidata dal candidato premier Luigi Di Maio. Solo bandiere tricolore sul palco dove sono allestiti due podi per gli oratori che si avvicenderanno. Una riga tricolore anche sotto la scritta "Italia". Tutto su uno sfondo blu notte.

Il governo M5s avrà 17 ministri

Il Movimento 5 Stelle propone Emanuela Del Re al Ministero degli Esteri e Paola Giannetakis al ministero degli Interni. Sono tra i nomi indicati dal candidato premier Luigi Di Maio nel corso della presentazione della sua squadra di governo. Per ricoprire il ruolo di Ministro della Difesa viene proposta Elisabetta Trenta mentre Mauro Coltorti è indicato da M5s come ministro delle Infrastrutture. I deputati uscenti Alfonso BonafedeRiccardo Fraccaro, sono candidati ad essere rispettivamente ministro della Giustizia e ministro per i Rapporti con il Parlamento - Affari regionali e democrazia diretta. Nasce un nuovo ministero, alla Qualità della vita e sviluppo sostenibile, per cui è indicata candidata come ministro Filomena Maggino, professoressa di Studi statistici alla Sapienza di Roma. Alberto Bonisoli è il candidato M5s come ministro dei Beni culturali.

"La squadra di governo avrà 18 componenti, compreso me" aveva detto Luigi Di Maio, candidato premier M5s, a 'Di martedi'' su La 7 presentando Pasquale Tridico, economista e prof all'università di Roma tre, indicato per ricoprire il ruolo di ministro del LavoroAlessandra Pesce, all'Agricoltura dove già era ex dirigente del ministero; Giuseppe Conte, professore di diritto privato, indicato per un ministero cardine per l'impegno elettorale del Movimento 5 stelle, quello della Pubblica Amministrazione, deburocratizzazione e meritocrazia. Di Maio aveva già presentato il generale Sergio Costa e Lorenzo Fioramonti rispettivamente all'ambiente e allo sviluppo economicoDomenico Fioravanti allo Sport. A 'Unomattina', Di Maio ha presentato l'economista e docente universitario Andrea Roventini, indicato per ricoprire il ruolo di ministro del Tesoro e dagli studi di La7 Armando Bertolazzi alla Salute, dirigente medico dell’ospedale Sant’Andrea di Roma, e il dirigente scolastico Salvatore Giuliano all'istruzione.

Solo 5 donne ma 3 in ruoli chiave

Sono cinque su 17 le donne nella squadra di governo proposta dal candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio. Nel governo Renzi era stata rispettata una precisa parità di genere con 8 ministri donne e 8 uomini mentre nel governo Gentiloni ci sono 6 ministri donne su 18.

di maio donne-2

Le donne nella squadra di governo di Di Maio sono Paola Giannetakis agli Interni, Elisabetta Trenta alla Difesa, Emanuela Del Re agli Esteri, Alessandra Pesce all'Agricoltura e Filomena Maggino alla Qualità della vita. FOTO ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Di Maio al Quirinale: "Un atto di cortesia"

Di Maio dopo le polemiche seguite alla sua 'visita' al Colle difende la scelta fatta: "Mi risulta che al Quirinale non vi sia stata alcuna irritazione. La mia scelta di comunicare al Colle la nostra proposta di squadra di governo è stata un atto di cortesia dettata proprio dalla consapevolezza e dal massimo rispetto delle prerogative del presidente". Insomma, spiega ancora il candidato premier pentastellato, "il mio è stato un atto di cortesia". 

Di Maio fa i primi nomi: "Donne nei ruoli chiave"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni 2018

Come si votaprogrammisondaggirisultati

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Di Maio ha già fatto il Governo: tutti i candidati ministri del Movimento 5 stelle

Today è in caricamento