Giovedì, 5 Agosto 2021
Elezioni Politiche 2018 Italia

Elezioni, gli italiani vogliono meno tasse

I dati del sondaggio Index Research commissionato da Piazza Pulita La7 ed effettuato il 17 gennaio su un campione di 800 interviste complete

A poco più di un mese dalle elezioni politiche del 4 marzo 2018 il centrodestra si conferma in testa nei sondaggi mentre Movimento 5 stelle e (più lontanto), il Partito Democratico sono costretti ad inseguire. Nelle intenzioni di voto raccolte dall'istituto demoscopico Index Research si conferma il crollo di consensi per Matteo Renzi che viene ben visto come prossimo premier solo dall'8% degli intervistati. Per i "dem", ora quotati del 24%, si profila un risultato addirittura peggiore rispetto alle elezioni politiche del 2013 quando il Pd di Bersani incassò il 25% dei consensi degli italiani, per non parlare del 40% raccolto alle europee dal neo segretario rottamatore.

I dati del sondaggio INDEX research commissionato dal programma tv di La7 Piazza Pulita, e effettuato il 19 gennaio su un campione di 800 interviste telefoniche complete rappresentative della popolazione italiana, registra come tra le proposte elettorali portate dai partiti politici, senza dubbio quella che fa più breccia nell'elettorato è la revisione fiscale.

Promesse elettorali: gli italiani vogliono meno tasse

Alla domanda quale delle promesse elettorali che ora le leggerò, vorrebbe vedere realizzata? gli italiani hanno risposto

"Riduzione delle tasse" nel 31,4% dei casi. A seguire "Un milione di posti di lavoro" 23,8%. Il Reddito di cittadinanza, cavallo di battaglia del Movimento 5 stelle "interessa" solo al 13,6% del campione, ancor meno la riforma del sistema pensionistico con l'abolizione della legge Fornero (12,3%) vero nemico giurato della Lega di Salvini. 

Trovano invece un riscontro marginale l'abolizione del canone Rai (5,9%) e delle tasse universitarie (3,2%).

I leader politici: Di Maio "doppia" Renzi in appeal

Interrogati sui leader politici, gli intervistati vedrebbero bene come prossimo presidente del consiglio

Luigi Di Maio: 19%
Paolo Gentiloni: 17%
Matteo Renzi: 8%
Graziano Delrio: 2%
Carlo Calenda: 2%
Pietro Grasso: 5%
Matteo Salvini: 11%
Antonio Tajani:10%
Giorgia Meloni: 4%
Roberto Maroni: 2%

Le intenzioni di voto

E' ormai consistente il margine di consensi che il centrodestra detiene ormai da settimane, mentre è evidente la tripolarizzazione della partita politica con i partiti più estremi fuori dai giochi, eccezzion fatta per la proposta politica di Piero Grasso che potrebbe garantire un apparentamento dopo il voto al centrosinistra, ma che non basterebbe a raggiungere una maggioranza.

Lei per quale partito avrebbe più probabilmente votato?

M5s: 27,5%
PD: 24,0%
FI: 15,6%
Lega: 13,6%
LeU: 6,5%
FdI: 5,3%
Insieme: 1,5%
Più Europa: 1,4%
Noi con l'Italia: 1,5%
Altri CD (Energie per l'Italia, Riv. Cristiana, Mov. NAz., Idea, Rinascimento, Pensionati, Mov. Animal.): 1,0%
Civica Popolare: 1,0%

Elezioni 2018

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, gli italiani vogliono meno tasse

Today è in caricamento