rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
VERSO IL VOTO

Elezioni, "Pdl e Lega avanti in Lombardia"

Il centrodestra sarebbe in vantaggio in una delle regioni chiave delle prossime consultazioni. Lo dicono i dati dell'Osservatorio permanente del professor Mannheimer pubblicati dal Corriere: Pdl e Lega avanti di quasi 4 punti al Senato

MILANO - Possibile colpo di scena in Lombardia in vista delle prossime elezioni. Pdl e Lega Nord sarebbero in vantaggio, infatti, in una delle regioni chiave delle prossime consultazioni, visto che elegge il maggior numero di parlamentari in Italia (ben 49 seggi in Senato sui 315 in totale). 

I dati dell'Osservatorio permanente del professor Renato Mannheimer, pubblicati oggi dal Corriere della Sera, vedono Pdl e Lega in vantaggio di quasi 4 punti al Senato e in (lieve) vantaggio anche nel testa a testa per il Pirellone (alla Camera, invece, la maggioranza andrebbe alla coalizione guidata da Bersani). Secondo il sondaggio di Mannheimer, Berlusconi avrebbe rimontato sulla coalizione di centrosinistra: la distanza risulta oggi attorno al 3,5% nel sondaggio Ipso-Corriere della Sera.

LA LOMBARDIA DECIDE LE SORTI DEL PAESE

SENATO - Scrive Mannheimer: "Sulla base dei dati rilevati, la coalizione di centrodestra otterrebbe 27 seggi (comprensivi del premio di maggioranza), mentre i seggi restanti verrebbero suddivisi tra le altre liste che superano la soglia dell'8 per cento: la coalizione di centrosinistra (12 seggi), la Lista Monti per l'Italia che si avvicina al 15 per cento e conquista 6 seggi e il Movimento 5 Stelle che si colloca attorno all'11 per cento e ottiene 4 seggi".

REGIONE - Il centrodestra prevarrebbe anche nell'elezione del governatore e del Consiglio regionale (che si terrà lo stesso giorno). Qui, però, si assiste a un vero e proprio testa a testa, più che a una netta prevalenza di uno dei due sfidanti. "Sulla base delle rilevazioni più recenti - scrive Mannheimer -  il candidato del centrodestra, Maroni, otterrebbe oggi la maggioranza dei consensi (pari a quasi il 41 per cento). Tuttavia lo scarto rispetto al più vicino inseguitore, il candidato della coalizione del centrosinistra, Ambrosoli (cui viene assegnato sin qui il 38 per cento), è inferiore ai 3 punti percentuali. La differenza rilevata tra i due candidati è dunque vicina al margine di approssimazione insito nei sondaggi. A costoro si affiancano Albertini (10-11 per cento) e Silvana Carcano, la candidata grillina che ottiene quasi il 10 per cento".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, "Pdl e Lega avanti in Lombardia"

Today è in caricamento