rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica Italia

Emiliano: "Berlusconi un genio, la foto con l'agnello mi ha mandato in crisi"

La prima intervista di Michele Emiliano, governatore della Puglia e candidato alle primarie Pd, appena tornato a casa dopo la disavventura al tendine di Achille della scorsa settimana, che lo ha costretto qualche giorno in ospedale

"Se a Pasqua mangerò l’agnello? Negare di aver mangiato l’agnello, qui in Puglia, sarebbe una bugia. Capisco che Berlusconi è un genio, e quando ho visto quella foto mi sono tolto il cappello. Credo che a questo punto ci sarà un crollo nelle vendite dell’agnello, io stesso sono andato in crisi. Berlusconi è riuscito a scuotermi”.

berlusconi agnellini-3Lo dice Michele Emiliano, governatore della Puglia e candidato alle primarie Pd, che oggi è stato ospite di ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio1 dopo la disavventura al tendine di Achille della scorsa settimana, che lo ha costretto qualche giorno in ospedale.

E' uscito con le sue gambe?
“Sono uscite con le stampelle e con vari apparati di sostegno: gli amici, il collo dell'infermiere...”.

Che sensazione ha provato quando ha avuto l'incidente al tallone?
“La sensazione di quando si rompe un tendine è come se ci fosse un giocatore che ti fa un'entrata sul piede. Tanto che mi sono girato quasi chiedendomi 'chi è che mi ha urtato'?”.

Certo, è davvero singolare rompersi un tendine ballando la tarantella...
”Devo confessare una cosa. Poco dopo la diffusione della notizia del mio incidente, un gruppo di Facebook che si chiama 'vittime di un antibiotico', mi ha contattato e mi ha detto: non è che per caso stai prendendo questo antibiotico”.

Quale?
“Non faccio il nome per non rovinarlo. Ma io effettivamente stavo prendendo quell'antibiotico, che ha come effetto collaterale la questione dei tendini. Bisogna fare attenzione, perché ci sono molti antibiotici che hanno come effetto collaterale l'indebolimento dei tendini”.

Quali saranno i suoi tempi di recupero?
“Ci vogliono diverse settimane, bisogna trovare il modo di muoversi senza forzare sulla tenuta del tendine. Ma stamattina sono già uscito dall'Ospedale e sono andato a casa senza problemi, il medico mi ha detto di non poggiare i piedi per terra, devo fare attenzione a questo. Poi ci sono degli impegni che bisogna rispettare: domani io ho il consiglio regionale e ci andrò”.

Ha il piede fasciato?
“Ho un tutore di quelli spaziali, dotato di una serie di sensori intergalattici...sembro Ufo Robot”.

E' dispiaciuto e arrabbiato per la sfortunata coincidenza tra il suo infortunio e le primarie del Pd, che avranno il loro epilogo il 30 di aprile?
“Io sono fatalista. Quando uno sopravvive deve sempre essere contento”.

Ha sofferto di più per la rottura del tendine o per quella...del Pd?
“Per quella del tendine, il Pd in questo momento è in una condizione talmente deprivata...tanto che mi sono candidato proprio per tenerlo insieme”.

Quanto pensa di prendere alle primarie del 30 aprile?
“Spero che questo incidente mi consenta di fare il massimo. Stavo pensando di fare una appello però a tutti coloro che in questo momento non sanno ancora chi votare alle primarie del Pd anzitutto vado a votare. E sostengano il candidato che ha più in questo momento, visto che è infortunato!”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano: "Berlusconi un genio, la foto con l'agnello mi ha mandato in crisi"

Today è in caricamento