Domenica, 29 Novembre 2020
Tutto vero / Reggio Calabria

Eugenio Gaudio si è già dimesso da commissario alla sanità in Calabria: "Mia moglie non vuole trasferirsi"

Era stato nominato poche ore fa dal governo. Dietro la decisione ci sarebbero motivi personali

Eugenio Gaudio con Giuseppe Conte, Ansa

Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere. Eugenio Gaudio ha rinunciato all'incarico di commissario alla sanità calabrese. Questa mattina il rettore dell'università Sapienza, nominato ieri dal Consiglio dei ministri, ha avuto un lungo colloquio col ministro Roberto Speranza. Al titolare della Salute Gaudio ha spiegato che, per motivi personali, non avrebbe accettato la nomina di commissario.

Sanità Calabria, Eugenio Gaudio si dimette da commissario

"Mia moglie - ha spiegato Eugenio Gaudio a Corrado Zunino di Repubblica - non ha intenzione di trasferirsi a Catanzaro. Un lavoro del genere va affrontato con il massimo impegno e non ho intenzione di aprire una crisi familiare".

I casi Zuccatelli e Cotticelli

Nel pomeriggio di ieri, il commissario per la sanità in Calabria Giuseppe Zuccatelli si era dimesso su richiesta del ministro della Salute Speranza: "Con la stessa rapidità con cui ho accettato, mi dimetto su richiesta del ministro Speranza per rispetto che ho e ho sempre avuto per le istituzioni".

Zuccatelli era finito al centro delle polemiche per alcune sue dicharazioni sui dispositivi di protezione. "Le mascherine non servono a un c…, ve lo dico io. Sai cos’è che serve? La distanza. Perché per beccarti il virus, se io fossi positivo, tu sai cosa devi fare? Devi stare con me e baciarmi per 15 minuti con la lingua in bocca, altrimenti non te lo prendi il virus. Il virus si becca se tu stai in una frequentazione in cui le gocce di saliva ti arrivano minimo per 15-20 minuti". Frasi che avevano dato la stura alle polemiche, tanto che dà più parti si era parlato di una possibile sostituzione di Zuccatelli con un altro commissario. Zuccatelli era da poco subentrato a Giuseppe Cotticelli, il commissario "licenziato" dalla presidenza del consiglio dei ministri dopo che nella trasmissione Rai "Titolo V" aveva detto di non sapere che doveva preparare lui il piano covid della regione. Il nuovo incarico di commissario alla sanità era stato affidato al professor Eugenio Gaudio. Incarico durato una manciata di ore. È il terzo commissario alla sanità a saltare in appena dieci giorni.

Qui sotto, le (sconcertanti) tappe del caso commissario sanità in Calabria.

Perché Conte ha "licenziato" il commissario alla sanità in Calabria Saverio Cotticelli (da lui nominato)

Il nuovo commissario alla sanità in Calabria e le mascherine che non servono a un c...

Gino Strada commissario alla sanità in Calabria?

Il commissario delle "mascherine che non servono a un c..." si dimette

Calabria, Eugenio Gaudio nuovo commissario alla sanità

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eugenio Gaudio si è già dimesso da commissario alla sanità in Calabria: "Mia moglie non vuole trasferirsi"

Today è in caricamento