rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

F35, il Pd: "No acquisto senza ok del Parlamento"

I democratici proporranno agli altri partiti di arrivare a un testo unitario sull'acquisto dei caccia. Ma intanto voteranno "no" alla mozione Sel-M5S che chiede lo stop all'acquisto

Per molti è una nuova posizione "contraria", o quantomeno "attendista", in merito all'acquisto degli aerei da guerra. Per alcuni invece solo un escamotage per evitare che piovano consensi sulla mozione Sel-M5S che chiede lo stop al programma F35.

Il Partito democratico ha così deciso di presentarsi alla Camera con una mozione che "impegna il governo a non procedere a nessuna fase di acquisizione degli F35 senza che il Parlamento si sia espresso nel merito ai sensi della legge 244/12". Il testo è stato votato praticamente all'unanimità del gruppo: solo quattro contrari e sei astenuti.

L'obiettivo dichiarato dei democrati, nell'immediato, non è però quello dello stop al programma d'acquisto bensì arrivare, con gli altri partiti della maggioranza, a un testo unitario.

VELTRONI - "Gli F35? La priorità è il lavoro, nelle case degli italiani si discute di questo. Dobbiamo favorire l'assunzione da parte delle aziende dei giovani con contratto a tempo indeterminato. Così si evita l'emarginazione sociale". Questal a risposta ad Agorà, su Rai Tre, di Walter Veltroni in merito all'acquisto degli F35.

SCANU - "Non si è mai parlato della sospensione del programma, ma si è parlato della sospensione dell'acquisto dei cacciabombardieri: sospendere l'acquisto significa che per adesso ci si limita ai tre F35 che sono stati già acquistati". Così il deputato Pd Giampiero Scanu capogruppo in Commissione Difesa, questa mattina ai microfoni di Radio Città Futura, in merito alla mozione che oggi si vota alla Camera per l'acquisto di novanta F35.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F35, il Pd: "No acquisto senza ok del Parlamento"

Today è in caricamento