Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica Milano

Fabio Rizzi, soldi anche in freezer: "Così finivo di pagare il mutuo"

Le intercettazioni della Procura di Monza aggravano la posizione del consigliere della Regione Lombardia accusato di aver intascato tangenti

Fabio Rizzi, consigliere della Lega Nord

Emergono nuovi particolari nell'indagine della Procura di Monza che sta scuotendo la sanità lombarda e il governo regionale a guida leghista del governatore Roberto Maroni. Secondo quanto scrive il Secolo XIX, ben 17mila euro sarebbero stati trovati in casa di Fabio Rizzi, il consigliere della Regione Lombardia arrestato il 16 febbraio, di cui duemila nascosti in un congelatore.

“Con quei soldi pagavo il mutuo da 5mila euro”, avrebbe detto il consigliere della Lega Nord accusato di aver intascato tangenti e per questo arrestato insieme ad altre quindici persone. Il Secolo XIX scrive che, stando alle intercettazioni registrate, "Fabio Rizzi puntava ad intascare i soldi con il progetto della realizzazione di un ospedale pediatrico in Brasile. Un progetto che secondo la Procura di Monza era solo di facciata e i cui guadagni sarebbero finiti nelle tasche dello stesso Rizzi e di quello che i pm definiscono il “braccio destro”, Mario Longo".

L’inchiesta condotta dal pm di Monza, Manuela Massenz, continua a far emergere nuovi particolari sugli arrestati e intanto Fabio Rizzi già il 18 febbraio sarà pronto a difendersi dalle accuse durante l’interrogatorio di garanzia davanti al gip Emanuela Corbetta, con cui parlerà anche delle intercettazioni che paiono inchiodare l’ex senatore leghista, sospeso dal partito dal leader della Lega Nord Matteo Salvini.

Per gli arrestati l'accusa, a vario titolo, è di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio. L'indagine coinvolge imprenditori, personale amministrativo e politici. Secondo le ricostruzioni investigative un gruppo imprenditoriale avrebbe turbato in proprio favore l'aggiudicazione di una serie di appalti pubblici banditi da diverse aziende ospedaliere per gestire in outsourcing i servizi odontoiatrici, corrompendo i funzionari preposti alla gestione delle gare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Rizzi, soldi anche in freezer: "Così finivo di pagare il mutuo"

Today è in caricamento