Lunedì, 1 Marzo 2021
Italia

M5s e Lega completano il puzzle "nomine": ora il governo è pronto a cambiare l'Italia

Chi è Fabrizio Palermo, nuovo amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti: un passato in Morgan Stanley e McKinsey, fino al risanamento di Fincantieri, ora è al timone del motore finanziario delle politiche del governo legastellato

Il ministro del lavoro Luigi Di Maio e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una foto di archivio (FILIPPO ATTILI/UFFICIO STAMPA CHIGI)

Per capire l'importanza di questa nuova tessera del puzzle del nuovo potere politico italiano è importante tener conto che la cassa deposito e prestiti sarà il motore finanziario su cui si intende far leva per realizzare molte delle politiche economiche del Governo legastellato.

Per questo ci sono voluti giorni di tribolazione in seno alla maggioranza - e solo dopo le nomine in commissione di vigilanza Rai - per trovare una quadra sul nome della nuova dirigenza. Così solo dopo il vertice a quattro tra Conte, Di Maio, Tria e Giorgetti, convocato questa mattina a Palazzo Chigi, Lega e Movimento 5 stelle hanno scelto Fabrizio Palermo attuale direttore finanziario dell'ex Cassa. Per la sua nomina si sarebbe speso in particolare il Movimento 5 Stelle.

Perugino classe 1971 Fabrizio Palermo è laureato in Economia e Commercio presso l'Università La Sapienza di Roma. Già consigliere di Fincantieri è stato financial analyst nella Divisione Investment Banking di Morgan Stanley, dove si è occupato di operazioni di collocamento azionario e obbligazionario, di acquisizione, di dismissione, di fusione e di creazione di joint ventures per i principali gruppi finanziari ed industriali italiani ed europei. Dal 1998 al 2005 ha poi lavorato come consulente strategico in McKinsey, specializzandosi in operazioni di risanamento, trasformazione e rilancio per grandi gruppi industriali e finanziari italiani ed europei (spaziando dal settore bancario e assicurativo, alle telecomunicazioni, alle utilities, alla meccanica e elettronica fino ai servizi postali).

È stato quindi vice direttore generale di Fincantieri dal 2011 al 2014 oltre che chief financial officer dal 2006 al 2014. Nell'ottobre 2014 è entrato in Cassa Depositi e Prestiti come responsabile finanziario e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili del gruppo.

Cassa depositi e prestiti, da "banca" degli enti locali a holding 

Un libro di Luca Martinelli e Antonio Tricarico spiega come opera Cdp, "cassa" nata come banca degli enti locali per promuovere il risparmio locale e diventata a tutti gli effetti una società volta al profitto. Continua a leggere

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s e Lega completano il puzzle "nomine": ora il governo è pronto a cambiare l'Italia

Today è in caricamento