rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Caso Sallusti

Farina: "Ho scritto io l'articolo incriminato". Mentana: "Troppo tardi, infame"

Il giornalista e parlamentare Pdl fa outing: "Dreyfus sono io", e invoca la grazia per Sallusti. Durissima la replica del direttore del Tg La 7: "Dovevi dirlo prima". E volano insulti

"Sono io Dreyfus". Renato Farina, giornalista e soprattutto parlamentare Pdl - che quindi gode delle relativa immunità - si è 'autoaccusato' come autore dell'articolo, apparso su Libero nel 2007 (scarica qui il pdf dell'articolo), che ha portato l'allora direttore Alessandro Sallusti, oggi alla guida del Giornale, alla condanna di 14 mesi di reclusione per diffamazione.

Per questo il parlamentare Pdl ha invocato la grazia per il direttore del Giornale "o almeno la revisione dell'intero processo".

"So bene che non ha scritto lui il testo attribuitogli, a firma Dreyfus. Per obbligo di coscienza e ragione di giustizia nei confronti di Alessandro Sallusti - si è autodenunciato Farina alla Camera - devo dire che quel testo l'ho scritto io" e "me ne assumo la piena responsabilità morale e giuridica". E dunque l'improbabile detenzione di Sallusti altro non sarebbe ora, ha sottolineato Farina dai banchi parlamentari, che "un errore giudiziario conclamato".

Una presa di posizione, quella di Farina, che ha aperto nuove polemiche. Ed è soprattutto Enrico Mentana, direttore del Tg La 7, ad attaccare Farina. Poche parole: "Ora è troppo tardi. Infame" il suo commento su twitter.

DIMISSIONI RESPINTE. Intanto l'editore de Il Giornale Paolo Berlusconi ha "rigettato fermamente" le dimissioni di Alessandro Sallusti. "Pur comprendendone le motivazioni personali e professionali - ha reso noto lo stesso Berlusconi in prima pagina sul quotidiano oggi in edicola - come suo amico e suo editore rigetto fermamente le dimissioni da lui presentate e gli riconfermo la mia più totale fiducia". Intanto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha reso noto che "esaminerà con attenzione" la sentenza adottata mercoledì dalla quinta sezione penale della corte di Cassazione relativa alla posizione del direttore del Giornale.

PER ORA NIENTE CARCERE. La Procura di Milano ha sospeso per 30 giorni l'esecuzione della pena, perché Sallusti possa presentare domanda per la concessione di misure alternative al carcere. Richiesta che però Sallusti non ha intenzione di presentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farina: "Ho scritto io l'articolo incriminato". Mentana: "Troppo tardi, infame"

Today è in caricamento