Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

L'aggressione alla sede della Cgil: "I fascisti esistono e in troppi fanno finta di non vederli"

Da più parti si è alzato il coro per sciogliere le organizzazioni neo fasciste dopo le violenze inscenate oggi a Roma

Circa duecento lavoratori della Cgil stanno presidiando l'ingresso della sede nazionale del sindacato a corso d'Italia, assaltata nel pomeriggio da un gruppo di manifestanti no green pass e di Forza Nuova. Intendono rimanere per tutta la notte, fino all'assemblea convocata per domani alle 10 dal segretario generale, Maurizio Landini. L'intero piano terra è danneggiato con vetri e mobili rotti.

Dopo le violenze inscenate oggi a Roma a margine di una manifestazione contro l'introduzione dell'obbligo di green pass da più parti si è alzato il coro per sciogliere le organizzazioni neo fasciste. Sì perché i saluti romani non sono solo carnevalate e goliardie, ma simboli di organizzazioni che della violenza fanno bandiera. 

"Hanno assaltato la sede della Cgil i fascisti di Forza Nuova con i no vax e i no green pass protagonisti degli scontri con la polizia a Roma. Cosa si aspetta a mettere fuori legge Lealtà e azione, Forza Nuova, Casapound? Sono organizzazioni fasciste che vanno sciolte" scrive il senatore di Leu, Sandro Ruotolo.

Gli fa eco Matteo Orfini (Pd) che su twitter commenta: "Tutti quelli che minimizzano, che negano, che lo chiamano folclore forse oggi guardando le immagini di Roma dovrebbero scusarsi: i fascisti esistono. Ed esistono anche perché in troppi fanno finta di non vederli".

"I fascisti - perchè di questo si tratta, anche se celati dietro la lotta contro il Green Pass - stanno compiendo in questi minuti a Roma violenze inaccettabili" afferma Teresa Bellanova, viceministro delle infrastrutture. "Occorre valutare la gravità delle frasi pronunciate da esponenti di Forza Nuova che inneggiano platealmente alla violenza al grido di "stasera ci riprendiamo Roma": chi vuole fare questo genere di marce antistoriche nella capitale a mio parere si pone fuori dalla legalita' democratica e come tale va trattato. Mi auguro infine che i primi a prendere le distanze da quanto sta succedendo siano proprio i no vax e quanti - anche tra esponenti della politica nazionale - lisciano il pelo a questo movimento", conclude la parlamentare di Italia viva. 

"Tutte le forze politiche condannino l'assalto alla sede della Cgil. Qualsiasi attacco a un sindacato e l'uso della violenza sono contro la democrazia e la libertà. I no vax e i no green pass, misti ai fascisti di Forza Nuova, si sono dimostrati per quelli che sono: un gruppo facinoroso di vandali e di violenti, che non hanno niente a che vedere con i manifestanti" commenta su Twitter il segretario del Psi, Enzo Maraio.

"Un inaudito assalto fascista alla democrazia. Questo sta accadendo a Roma". Ad affermarlo è la Segreteria nazionale dell'Anpi con riferimento agli scontri durante la manifestazione no Green pass. "Nell'esprimere solidarietà alla Cgil, la cui sede nazionale è stata oggetto di aggressione e danni - sottolinea l'Associazione - ci appelliamo con forza al ministro dell'Interno, al governo affinché vengano immediatamente sciolte, senza se e senza ma, tutte le organizzazioni che si rifanno al fascismo che è, se ancora non fosse chiaro, un crimine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aggressione alla sede della Cgil: "I fascisti esistono e in troppi fanno finta di non vederli"

Today è in caricamento