Giovedì, 4 Marzo 2021
Italia

Dignità ultimo scoglio, poi i parlamentari saranno già in ferie

Nonostante la legislatura partita solo a Giugno e con importanti appuntamenti che attendono il Paese a Settembre, il calendario del Parlamento parla chiaro: Deputati e Senatori saranno al lavoro fino a venerdì, poi "solo per necessità"

L'aula di Montecitorio durante l'intervento di Luigi Di Maio, vice presidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, nel corso della discussione del decreto diginità, Camera dei Deputati, Roma, 30 luglio 2018. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Il cambiamento si ferma per ferie: entrambi i rami del parlamento saranno chiusi per buona parte di Agosto, nonostante la legislatura partita solo a Giugno (tra Marzo e Aprile i parlamentari hanno lavorato 12 ore) e con importanti appuntamenti che attendono il Paese a Settembre. Il calendario dei Parlamentari parla chiaro: Deputati e Senatori saranno al lavoro fino a venerdì, poi dal 3 agosto il "liberi tutti" a meno di esigenze.

La Conferenza dei Capigruppo del Senato ha approvato il nuovo calendario dei lavori dell'Assemblea di Palazzo Madama fino al 13 settembre: martedì 31 luglio, i Senatori saranno impegnati ad esaminare il decreto legge istitutivo della Commissioni di inchiesta sul ciclo dei rifiuti. Nella giornata di mercoledì 1 agosto, l'Aula non terrà sedute per consentire i lavori delle Commissioni. Giovedì 2 agosto, venerdì 3 ed eventualmente lunedì 6 agosto, è previsto il seguito dell'esame del decreto-legge mille proroghe. Giovedì 2 agosto, alle ore 15, si svolgerà il question time. Le sedute di lunedì 6 agosto alle 11 e martedì 7 alle 9,30, senza orario di chiusura, prevedono l'eventuale seguito dell'esame del decreto-legge mille proroghe e la discussione del decreto-legge dignità lavoratori e imprese. Le Commissioni riprenderanno i lavori, dopo la pausa estiva, da martedì 4 settembre. L'Assemblea tornerà a riunirsi da martedì 11 settembre alle 16,30 con la discussione delle proposte istitutive di Commissioni di inchiesta, ove concluse dalle Commissioni, sulla comunità Il Forteto, sul terremoto di L'Aquila del 2009 e sul femminicidio.

Il decerto legge dignità all'esame della Camera

dignità camera-2

La Camera invece sarà impegnata in una vera e propria maratona per la discussione delle modifiche al decreto legge dignità che è in scadenza all'inizio di settembre: le votazioni sono previste come concluse entro venerdì 3 agosto. Sulla tavola dei Deputati anche le norme in arrivo dal Senato per la cessione di unità navali italiane alla Libia per il controllo delle partenze dei mgranti, ma anche una serie di votazioni tecniche per la modifica di attribuzione dei ministeri, e per la ratifica di trattati internazionali firmati con gli  Emirati arabi uniti. Secondo il calendario l’Assemblea di Montecitorio concluderà i propri lavori entro la giornata di martedì 7 agosto.

Decreto Dignità, la discussione in aula a Montecitorio

Dal 6 agosto Parlamento sarà aperto "ove necessario"

Come mette in evidenza il portale specializzato Openpolis la "chiusura per ferie" del Parlamento è potenzialmente in linea con i dati della scorsa legislatura, visto che il parlamento si era riunito fino al 9 agosto nel 2013, fino al 7 agosto nel 2014, fino al 5 agosto nel 2015 e nel 2016. Nel 2017 i lavori si sono interrotti il 2 agosto, con una pausa estiva record di 39 giorni.

Nella scorsa legislatura l’aula del parlamento ha sempre aperto in pianta stabile intorno al 10 settembre, con incontri spot durante la prima settimana del mese. Quest'anno la Conferenza dei Capigruppo del Senato ha approvato modifiche al calendario dei lavori dell'Assemblea: si ripartirà il 4 con le prime riunioni delle commissioni e solo l'11 la prima seduta dell'Assemblea dopo la pausa estiva.

Conti a parte, i lavori del Parlamento sono monopolizzati dai decreti legge del governo così come nella scorsa legislatura. La "decretazione d'urgenza" è diventato uso comune - anche oltre i limiti stabiliti dalla norma - monopolizzando l’attività di Camera e Senato. 

Come ricordato dal presidente della Camera Roberto Fico c’è la necessità che il Parlamento torni al centro della produzione legislativa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dignità ultimo scoglio, poi i parlamentari saranno già in ferie

Today è in caricamento