Venerdì, 18 Giugno 2021
CASO FIAT / Serbia

Turni di 10 ore per 320 euro al mese: è la Fiat 'modello Serbia'

La protesta degli operai di Kragujevac ha portato a un aumento salariale e al riconoscimento della tredicesima. Ma è ancora scontro sull'orario di lavoro: "Non si può lavorare 12 ore al giorno"

Doveva essere il 'modello' da esportare. Era il luglio 2012 quando Sergio Marchionne inaugurò, tra gli applausi dei suoi dipendenti, lo stabilimento Fiat di Kraguejevac, in Serbia.

L'accordo sindacale era "perfetto", sempre per usare le parole dell'ad Fiat: turni di lavoro da 10 ore per 4 giorni a settimana. "Una sperimentazione", spiegò il Lingotto: lavorare meno giorni ma con più ore di 'base'.

Ora però il semestre sperimentale volge al termine e tra gli operai il malcontento è alle stelle. Il motivo? Semplice: quei turni di 10 ore sono rimasti solo ipotetici. Spesso, "troppo spesso" denunciano i lavoratori le 10 ore giornaliere sono diventate 12. E i 4 giorni lavorativi su 7 sono diventati 5 su 7 al fine di fronteggiare le richieste della 500L.

Sindacati e vertici di Fiat Automobile Srbija si sono così ritrovati intorno a un tavolo per rinegoziare quell'accordo 'sperimentale' ma la trattativa, ad ora, è fallita

LA TRATTATIVA. I 2500 operai, infatti, chiedevano di fissare l'orario di lavoro a 8 ore su 5 giorni a settimana. Ma l'azienda ha rifiutato. L'unica concessione di Fiat riguarda l'aumento salariale: gli operai riceveranno - a partire dall'ottobre scorso, quindi con effetto retroattivo - un aumento in busta paga del 13%.

E se consideriamo l'inserimento della tredicesima mensilità per l'anno in corso, nei mesi di ottobre, novembre e dicembre i 'caschi blu' serbi potranno contare su una retribuzione media di circa 36mila dinari, pari a circa 320 euro al mese.

Il che significa che un'operaio serbo alla Fiat costa appena 2 euro all'ora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turni di 10 ore per 320 euro al mese: è la Fiat 'modello Serbia'

Today è in caricamento