rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022

Fitch declassa l'Italia: "Voto inconcludente"

Tagliato il rating del nostro Paese: da A- a BBB+

L'agenzia internazionale di valutazione del credito Fitch ha tagliato il rating dell'Italia da A- a BBB+ con outlook negativo.

La decisione riflette il "risultato inconcludente delle elezioni italiane", spiega l'agenzia. "La recessione in atto in Italia - aggiunge - è una delle più profonde in Europa e i dati indicano il rischio che si prolunghi più di quanto atteso".

Fitch, inoltre, prevede una contrazione del Pil italiano dell'1,8% nel 2013. Il debito sarà invece vicino al 130%. E' quanto riporta il comunicato dell'agenzia di rating che declassa l'Italia. La recessione più profonda e lunga del previsto, si legge, "mette a rischio lo sforzo di risanamento di bilancio e aumenta i rischi del settore finanziario".

Attualmente sull'Italia l'agenzia S&P ha un rating BBB+ con outlook negativo, tre gradini sopra l'area "non investment grade". Moody's ha un rating Baa2 con outlook negativo, due gradini sopra la soglia "junk".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fitch declassa l'Italia: "Voto inconcludente"

Today è in caricamento