Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Flop M5s, Di Maio punta il dito: “Pd e FI fanno le ammucchiate”

Il vicepresidente della Camera commenta il pessimo risultato dei pentastellati alle comunali: “Non abbiamo fatto calcoli, anzi, ci siamo dovuti difendere dall'assalto degli approfittatori”

Luigi Di Maio

“Noi non abbiamo fatto calcoli, siamo stati coerenti con la nostra idea di politica. Pd e Forza Italia hanno fatto le solite ammucchiate per raccogliere voti. Ma questi partiti si stanno estinguendo, invece noi cresciamo”. Brucia ancora la sconfitta del Movimento 5 Stelle arrivata alle elezioni comunali, ma Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, guarda avanti nell'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano:  “I sondaggi nelle grandi città dicevano già da tempo  che sarebbe stata complicata per noi. Ma non abbiamo fatto strategie e ci siamo presentati ovunque.

“Quello di queste elezioni – ha sostenuto – non può essere un dato nazionale, perché alle Politiche i partiti non potranno fare ammucchiate con le liste civiche. E questo mi rincuora”.

Di Maio ha spiegato che “nell’ultimo anno i nostri gruppi sono stati assaltati da approfittatori che volevano usarci per entrare nelle istituzioni. Ci siamo dovuti difendere, e questo ha creato tensioni, facendoci perdere tempo ed energie”.

In queste ultime settimane, ha aggiunto, “ho parlato troppo di legge elettorale e troppo poco di reddito di cittadinanza, il nostro primo obiettivo”. In ogni caso Di Maio non vede ripercussioni del voto sulla legislatura. “Temo che ormai si voterà nel 2018 – ha detto – vedo il Pd ringalluzzito. Penso che proveranno a fare una legge elettorale contro di noi. Ma tanto ogni volta che ci provano gli va male. E poi non hanno i numeri”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flop M5s, Di Maio punta il dito: “Pd e FI fanno le ammucchiate”

Today è in caricamento