Mercoledì, 3 Marzo 2021

Chi sono D'Uva e Patuanelli, i nuovi capigruppo M5s alla Camera e al Senato

Sostituiscono Giulia Grillo e Danilo Toninelli che sono diventati ministri del governo Conte. In base alle regole del Movimento 5 stelle i capigruppo resteranno in carica 18 mesi

Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli sono i nuovi capigruppo M5s rispettivamente alla Camera e al Senato. Lo ha deciso l'assemblea dei parlamentari riunita ieri sera dopo il voto di fiducia al governo Conte al Senato. Sostituiscono Giulia Grillo e Danilo Toninelli che sono diventati ministri. In base alle nuove regole del Movimento i capigruppo resteranno in carica 18 mesi.

I nuovi capigruppo M5s alla Camera e al Senato

"Da oggi avrò una grande responsabilità, sono stato eletto Capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera. Non vi nascondo la mia emozione! - scrive D'Uva su Facebook -. Permettetemi di dire grazie ai miei colleghi che hanno deciso di affidarmi questo delicato ruolo. Un doveroso ringraziamento va anche a Giulia Grillo che in queste prime settimane di legislatura ha ricoperto questo incarico con impareggiabile professionalità. Un grosso in bocca al lupo a Stefano Patuanelli, nominato Capogruppo al Senato".

"Sento una forte responsabilità ed è per me un grande orgoglio far parte di questa comunità eccezionale che ha un obiettivo chiaro e comune: migliorare la vita di ogni cittadino", ha scritto Patuanelli su Facebook.

Reddito di cittadinanza, è ancora polemica: "Metadone di Stato, va bene per le Bahamas"

"In Parlamento lavoreremo senza sosta, come nostra consuetudine - ha assicurato il capogruppo alla Camera -. Siamo il gruppo più numeroso, sia alla Camera che al Senato, e avremo la possibilità di farci rispettare da tutti portando avanti un'azione politica concreta, serrata e seria. Vi prometto che daremo il massimo per rappresentare al meglio tutti gli italiani che hanno riposto la loro fiducia in noi. Non vi deluderemo".

Francesco D'Uva, capogruppo alla Camera

Francesco D'Uva, classe 1987, è di Messina. Laureato in chimica, nella scorsa legislatura ha lavorato senza far parlare quasi mai di sé in commissione cultura e nalla commissione speciale antimafia. Alle elezioni del 4 marzo ha rischiato di non essere rieletto deputato, infatti è giunto solo terzo nelle consultazioni on line nel suo territorio (Messina) a causa dell'alternanza di genere. Grazie al trionfo elettorale del M5s in Sicilia è rientrato tra gli eletti. Il nonno Nino D'Uva, avvocato, venne ucciso dalla mafia 30 anni fa, durante la celebrazione del Maxiprocesso di Messina, su ordine del padrino Gaetano Costa, il quale giudicava "troppo blanda" la linea difensiva degli avvocati difensori.

Stefano Patuanelli, capogruppo al Senato

Stefano Patuanelli, classe 1974, è Triestino, ed è al suo primo mandato. Storico attivista pentastellato (fu uno dei primi eletti in Italia in consiglio comunale per il M5s) alle ultime elezioni di Trieste non si era ricandidato proprio perché puntava al Senato. Capolista alle scorse elezioni, grazie al successo nelle parlamentarie, è considerato nel Movimento 5 stelle uno dei fedelissimi di Luigi Di Maio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sono D'Uva e Patuanelli, i nuovi capigruppo M5s alla Camera e al Senato

Today è in caricamento