rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
La conferenza stampa

Giorgia Meloni al G20 di Bali: "È stato un successo, Italia protagonista"

La premier incontra la stampa in chiusura del vertice dei Capi di Stato e di Governo: "Riavvicinamento tra l'Occidente e il resto del mondo". Nessun commento sulla polemica con la Francia per i migranti e il caso del sottosegretario alla Salute Gemmato

Parla di successo, rivendica il ruolo dell'Italia, dell'essere l'unica donna premier al tavolo del G20 e dribbla in modo netto le polemiche sulla querelle con la Francia sul tema migranti e quella più nostrana per le posizioni sui vaccini del sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato. Così la presidente del Consiglio Giorgia Meloni commenta con la stampa la sua partecipazione al vertice dei Capi di Stato e di Governo dei Paesi del G20, che si è tenuto a Bali. Questa mattina ha preso parte alla riunione con gli alleati Nato ed europei per verificare quanto accaduto in Polonia. Al termine dei lavori ha tenuto una conferenza stampa. 

La Nato: "Esplosione in Polonia causata da missili ucraini, ma la colpa è russa"

Nella prima giornata di lavori, Meloni ha partecipato alle sessioni di lavoro "Food and Energy Security" e "Global health" e ha avuto incontri bilaterali con il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, e il presidente turco Erdoğan. Oggi, 16 novembre, ha partecipato alla riunione con gli alleati Nato ed europei per verificare quanto accaduto in Polonia. Successivamente ha incontrato, a margine dei lavori del G20, il primo ministro del Canada Justin Trudeau, dell'Australia Anthony Albanese e dell’India, Narendra Modi.

Missili sulla Polonia: le ipotesi su cos'è davvero successo

"Il G20 è stato un successo"

"Mi pare che il G20 di Bali segni un riavvicinamento tra l'Occidente e il resto del mondo. La situazione era molto complessa, c'erano gli ingredienti perché il G20 si traducesse in un fallimento ma è è stato un successo. La questione più complessa era la gestione dell'aggressione russa all'Ucraina", ha esordito la presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Un "successo" per la premier è il negoziato sul grano "Un punto che io stessa ho sottolineato e che ha raccolto il sostegno di tutti i leader, Russia compresa", ha spiegato.

"Responsabilità russa di quanto accaduto in Polonia"

Centrale il tema della guerra in Ucraina. A iniziare da quanto accaduto in Polonia dove un missile si è abbattuto su un impianto di essiccazione di cereali a Przewodów e due contadini sono rimasti uccisi. Un aereo Nato avrebbe tracciato il missile e i dati sono stati trasmessi a Varsavia e all'alleanza atlantico, ma non è ancora noto ufficialmente chi lo abbia effettivamente lanciato. Per Meloni se il missile che ha colpito la Polonia era ucraino e non russo, "cambia molto poco, la responsabilità - ha detto ai cronisti in conferenza stampa - per quanto ci riguarda è tutta russa". 

Meloni ha sottolineato lo sforzo corale di "lavorare a una soluzione alla crisi". "Insieme agli alleati abbiamo condannato l'aggressione russa e offerto pieno sostegno a Kiev. Sulla vicenda dell'Ucraina non si può prescindere dalla volontà della nazione aggredita, speriamo di trovare un accordo con Zelensky".

La premier Giorgia Meloni al G20 di Bali

"Italia protagonista del G20"

Meloni non ha nascosto la soddisfazione per l'esito del G20 e ha parlato di Italia "protagonista". "Intorno a noi - ha spiegato - c'è stata molta attenzione e curiosità, sicuramente anche dal fatto che l'Italia fosse l'unica nazione con un capo di governo donna, ce ne erano 4 su 41 partecipanti totali. Sul tema della parità il nostro Paese era un fanalino di coda ora siamo all'avanguardia, ed è un è elemento che fa piacere".   "Confesso - ha aggiunto - che non sono riuscita a organizzare tutti i bilaterali chiesti con l'Italia, credo però che un elemento dirimente sia l'idea di un governo solido, stabile che dà una proiezione di lungo periodo e che rende più facile immaginare l'Italia come fondamentale per le relazioni".

"Crisi energetica non è figlia della guerra"

Tra i temi toccati da Meloni anche quello della crisi energetica. "Viene da lontano, non è figlia della guerra in Ucraina ma di scelte sbagliate a partire dall'inizio del millennio", ha chiarito Meloni. 

E proprio di energia la premier italiana ha parlato col presidente americano Biden. "Gli Usa garantiscono la loro disponibilità a aumentare le forniture di gas", ha annunciato Meloni. "Gli Stati Uniti apprezzano la coerenza e l'impegno dell'Italia sul sostegno all'Ucraina. Abbiamo condiviso la necessità di ragionare su una soluzione del conflitto che non può non partire dal rispetto della volontà dell'Italia", ha sottolineato.

La questione (irrisolta) dei migranti

La presidente del Consiglio Meloni non risponde invece sulla polemica degli ultimi giorni con la Francia sul tema dell'accoglienza delle imbarcazioni che soccorrono i migranti. Frizioni che hanno portato anche a un intervento, seppure non nel merito come ovvio per rispetto istituzionale, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha avuto un colloquio con il presidente Macron.

Tra Macron e Mattarella c'è stato un colloquio telefonico mentre Macron e Meloni non hanno avuto faccia a faccia. "Ho incontrato Macron diverse volte, siamo stati a contatto per due giorni, ma non c'è stato modo di approfondire le vicende che ci riguardano, ci siamo concentrati tutti nei rapporti con altre nazioni. I bilaterali con le altre nazioni europee si possono fare in altro ambito", ha detto Meloni ai giornalisti. La premier ha però specificato di avere parlato della questione "col presidente del Consiglio europeo Michel, mentre prendevamo il caffè. Abbiamo parlato della necessità di riprendere in mano la questione e parlarne in sede europea".

Per Meloni "Quello che è accaduto nei giorni discorsi dimostra ancora una volta come le soluzioni fin qui individuate non siano probabilmente le migliori e non siano sufficienti. Quindi abbiamo ragionato di come organizzare delle riunioni in cui si possa mettere le varie soluzioni sul tavolo per cercare di collaborare su una materia su cui è molto meglio collaborare piuttosto che stare a discutere" .

"Gemmato? Non sono arrivata a Bali per occuparmi di lui..." 

Ancora più tranchant la risposta di Meloni alle domande dei cronisti sul caso Gemmato. Il sottosegretario alla Salute si è detto scettico sull'efficacia dei vaccini, innescando la polemica. "Per quanto riguarda Gemmato - ha tagliato corto Meloni - mi perdonerete se mi sono occupata di altro in questo giorni, e non ho avuto modo di approfondire la vicenda e di parlare con Gemmato, del quale conosco molto bene la posizione in tema di vaccini. È un signore vaccinato, mi pare che qualcosa abbia detto per chiarire la sua posizione. Ma se mi fate la cortesia di farmi arrivare in Italia per occuparmi di questo, perché non sono arrivata a Bali per occuparmi di Gemmato".  

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgia Meloni al G20 di Bali: "È stato un successo, Italia protagonista"

Today è in caricamento